Quantcast

Il 2 giugno a Besnate, con i giovani al centro

Nonostante l'emergenza del Coronavirus Besnate non ha rinunciato al Batttesimo civico dei neodiciottenni, "a distanza"

festa della repubblica Besnate

«La Festa della Repubblica non può ridursi a puro evento commemorativo», ha commentato il sindaco di Besnate, Giovanni Corbo, nel corso delle celebrazioni del 2 giugno.

Galleria fotografica

2 giugno 2020 a Besnate 4 di 5

«Deve avere una valenza dinamica perché anche la struttura della Repubblica deve farsi carico dei cambiamenti della Società che l’emergenza Covid ha ancor più posto in luce». Secondo il primo cittadino gli sforzi delle Istituzioni devono tendere a cogliere le necessità delle giuste riforme per enfatizzare ancor di più la richiesta di uguaglianza e la valorizzazione del merito.

Besnate ha quindi messo al centro i ragazzi, senza rinunciare in toto al battesimo civico, il momento in cui viene donata ai neocittadini la Costituzione: «A causa delle limitazioni per l’emergenza Covid, quest’anno non potendo organizzare l’evento pubblico mi sono recato personalmente da tutti i diciottenni che avevano risposto al suo invito per consegnare la Costituzione. Ben 44 diciottenni hanno ricevuto la visita del Sindaco che ha potuto consegnare la Costituzione individualmente a ciascun diciottenne», ha spiegato Corbo.

 

di
Pubblicato il 02 giugno 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

2 giugno 2020 a Besnate 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore