Regione Lombardia premia Adele Patrini con la “rosa camuna”

La presidente dell'associaizone Caos che si occupa delle donne operate al seno riceverà l'onorificenza il prossimo settembre

adele patrini con umberto veronesi

( nella foto di repertorio è la prima a sinistra insieme a Umberto Veronesi)

Ci sarà anche Adele Patrini, presidente dell’associazione Caos per il sostegno alle donne operate al seno, a ricevere il premio “Rosa Camuna” di Regione Lombardia.
Un riconoscimento che, in genere, viene assegnato nel corso della Festa della Lombardia, cerimonia slittata a settembre a causa del lockdown. Un premio che riconosce pubblicamente l’impegno, l’operosità, la creatività e l’ingegno di coloro che si sono particolarmente distinti sul territorio lombardo.

« Sono emozionantissima – commenta Adele Patrini appena saputa la notizia che è però ancora ufficiosa – Mi colpisce il fatto che sia arrivata a me, in una regione così  popolosa così piena di iniziative e creatività. Da dove venga questo consenso per l’attività che svolgo per le donne? Forse mi si riconosce una mia passione, che poi è quella che mi anima nelle attività che svolgo.  Io amo la gente, mi piace stare vicino alle persone, ascoltarle,  sostenerle nei loro bisogni.  La gente è innanzitutto la mia famiglia e le mie donne che seguo dal 18 settembre 1997 che è stata la mia prima operazione. Credo quindi che questo premio mi arrivato perché io voglio bene alla gente e la gente mi vuole bene. Se devo ripercorrere la mia vita al fianco della gente, credo che il progetto per salvare Kiki, un bimbo di tre anni di santo Domingo con un tumore al fegato, sia stata l’essenza della mia energia. Ho condiviso tutto con la mia grande amica Antonella. Insieme, coinvolgendo l’Istiuto dei Tmùumori e Regione Lombardia, siamo aùriusciti ab far atterrare questo bimbo così malato. Purtroppo per lui era già troppo tardi. Quell’esperienza mi ha fatto capire che era quella la mia strada e dovevo lavorare con maggiore determinazione per supportare chi era in situazione di bisogno ».

Una Rosa Camura per dire grazie a chi si batte al fianco delle donne nella lotta al tumore al seno: « Una battaglia che io stessa ho iniziato il 18 settembre 1997 con il mio primo intervento».

«Sono veramente felice che questo prestigioso riconoscimento venga attribuito ad Adele – ha commentatoVicepresidente del Consiglio Regionale della Lombardia Francesca Brianza  –  Una donna che ha messo la sua energia dirompente completamente al servizio del prossimo, ed in particolare delle donne che si trovano ad affrontare il difficile percorso della malattia oncologica. Sono onorata di aver sostenuto la sua candidatura perché Adele rappresenta un esempio per tante donne e un grande motivo di orgoglio per la nostra provincia e per tutta la Lombardia».

Tra gli altri premiati la Croce Bianca di Brescia, il filosofo Carlo Sini, il ciclista Felice Gimondi, l’associazione di volontariato Il Mantello di Mariano Comense mentre premio speciale verrà conferito dal presidente Fontana alla dottoressa Annalisa Malara, anestesista dell’ASST di Lodi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore