Caldo e afa, sarà un fine settimana “bollente”

Nei prossimi giorni il termometro salirà anche oltre i 33 gradi. Le temperature "miti" dei giorni scorsi saranno spazzate vie dall'anticiclone africano. Niente di anomalo: è estate

Caldo e afa (foto Pixabay)

Prepariamoci a un rialzo delle temperature nei prossimi giorni. Niente di straordinario, diciamolo subito: siamo in estate ed è normale che ci siano oscillazioni di questo tipo. Considerato poi che questa non è stata un’estate particolarmente calda, l’afa di queste ore ci ha colto un po’ di sorpresa.

Vediamo che cosa prevede il Centro Geofisico Prealpino per i prossimi giorni. Oggi, mercoledì 29 luglio, l’anticiclone di origine africana porterà caldo e temperature che toccheranno i 33 gradi; non sono esclusi però brevi rovesci in serata.

Stessa situazione per domani, giovedì 30 luglio: soleggiato e asciutto durante la giornata e caldo afoso con temperature massime in lieve aumento.

Venerdì e sabato nel Varesotto si raggiungerà il picco della calura con il termometro che salirà ben oltre i 30 gradi. Ieri sera alle 18 a Varese il Centro Geofisico ha registrato una temperatura di 29 gradi e un’umidità del 49%. (Foto di Bernd Hildebrandt da Pixabay)

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mike

    “Normale” non direi. Diciamo piuttosto che questa è diventata la “normalità”, purtroppo! Questo maledetto anticiclone africano ha rovinato le belle e piacevoli estati di un tempo, con quel caldo contenuto tipico dell’anticiclone delle Azzorre. La cosiddetta “bella stagione” si è trasformata in una sofferenza e in un disagio importante, per nulla apprezzato, almeno dal sottoscritto!

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.