Lo scrittore Muzzopappa sceglie il Lago Maggiore: “Questa provincia mi ha adottato”

Lo scrittore di Bari, dopo Milano, ha scelto Laveno Mombello per vivere. L'abbiamo incontrato alla Tipografica di Varese questa mattina per la prima ristampa del suo ultimo libro

«Non pensavo fosse una meraviglia così». Impossibile nascondere l’emozione quando hai davanti agli occhi la stampa del tuo libro.

Questa mattina lo scrittore Francesco Muzzopappa, autore tra gli altri di “Una posizione scomoda”, “Dente per dente”, “Affari di famiglia”, “Heidi”, si è recato alla  “Tipografica di Varese” per assistere alla ristampa del suo libro dopo la tiratura iniziale, vedendolo nascere pagina dopo pagina.

«È incredibile, è una magia. È molto interessante vedere una parte della filiera produttiva editoriale che solitamente non si conosce. È incredibile la velocità con cui viene fatto tutto e nello stesso tempo la cura certosina di ogni passaggio», commenta lo scrittore mentre si aggira nella storica azienda varesina dove, tra gli altri, sono nati Harry Potter, il Dottor Zivago, il Gattopardo e Va’ dove ti porta il cuore, per citarne alcuni.

Quello che nascerà dopo ore di produzione invece, è il suo libro per bambini dal titolo “”Il primo disastroso libro di Matt”. Lo scrittore di Bari, trapiantato a Laveno Mombello da qualche tempo, ha infatti deciso di tornare alla narrativa per l’infanzia dopo diversi volumi di successo per adulti.

francesco muzzopappa

Con il suo stile è infatti riuscito a conquistare lettori in tutta Italia e in molti aspettano il suo nuovo romanzo: «Uscirà a fine agosto e sarà una grande sorpresa. Quello che posso dire è che ci saranno alcune “schegge” ambientate in provincia di Varese», racconta Muzzopappa che già in Dente per Dente aveva usato come sfondo la tranquilla Città Giardino.

«Questa provincia ormai mi ha adottato. Giro in questa zona da diversi anni e ora ho deciso di vivere a Laveno Mombello con la mia compagna. Ho imparato la differenza tra varesini e varesotti e posso ufficialmente dichiararmi varesotto», sorride.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore