I sindaci dei “suoi paesi” fanno gli auguri a Renato Pozzetto

I messaggi di affetto all'attore da parte di Ercole Ielmini e Samuel Lucchini a nome dei cittadini di Laveno Mombello e Gemonio

casa e bottega renato pozzetto fiction nino frassica laveno

Sono due le comunità della provincia di Varese particolarmente legate alla figura di Renato Pozzetto, il grande attore che oggi – martedì 14 luglio – taglia il bel traguardo degli ottant’anni. Sono quelle di Gemonio e di Laveno Mombello: nel primo paese la famiglia Pozzetto si spostò nel 1942 per sfuggire ai bombardamenti su Milano, e lì mise radici tornando periodicamente anche dopo essere tornati a vivere nel capolugo lombardo. (foto: Pozzetto e Frassica sul set di “Casa e Bottega”, fiction girata a Laveno)

Laveno invece è quello “sbocco al lago” tanto amato da Renato che vive spesso nella villa che guarda sul golfo – alternandola alla residenza milanese – che ha trascorso tantissimo tempo sulle rive e sulle acque del Verbano e che conserva un’attività imprenditoriale con la “Locanda Pozzetto”. Un antico casolare dotato di una vista mozzafiato, oggi apprezzato ristorante con accanto un piccolo albergo in posizione meravigliosa.

Naturale quindi che i sindaci delle due località abbiano voluto fare gli auguri all’attore in una occasione così speciale. E lo hanno fatto attraverso VareseNews, con messaggi di affetto.
«A ottanta anni la vita sarà anche “strana”, ma pur sempre “bella”. L’importante è avere sempre un’ “umbrela”. Auguri». Ercole Ielmini, sindaco di Laveno Mombello (più giovane di cinque anni rispetto al… festeggiato), cita quella che è probabilmente la canzone più famosa portata al successo da Cochi e Renato per esprimere la vicinanza di tutti i concittadini che hanno imparato a convivere con un ospite così famoso, grazie al quale in città hanno fatto capolino tanti vip arrivati per fargli una visita.

Ha invece la metà degli anni di Pozzetto il sindaco di Gemonio, Samuel Lucchini, cresciuto a poche centinaia di metri dalla – allora – villa della famiglia Pozzetto, oggi passata di mano. «Tutto il consiglio comunale e tutta la popolazione di Gemonio vogliono fare un grande augurio a Renato, un personaggio che – insieme al suo compagno di avventura Cochi Ponzoni – ha fatto la storia del nostro paese e che quando ne ha avuto la possibilità è sempre stato presente. Lo ricordo alle polentate del “suo” Rione Martitt dove talvolta arrivava con gli amici ma anche a diverse inaugurazioni alle mostre del Museo Bodini. C’è una sua bella testimonianza su un libro sulla storia di Gemonio pubblicato alcuni anni fa dalla Amministrazione e resteranno per sempre le sue interpretazioni nei film girati in paese, pellicole nelle quali compaiono anche diversi gemoniesi nel ruolo di comparsa».

Samuel Lucchini Renato Pozzetto Roberto Ronzani
Lucchini (a sinistra) con Pozzetto e con il consigliere comunale Roberto Ronzani

Insomma, l’affetto non manca ed è reciproco: «Abbiamo attraversato un periodo difficile per via dell’epidemia, ma approfitto di questa ricorrenza per invitare Renato a Gemonio quando si potrà, finalmente, tornare a organizzare manifestazioni aperte a tutto il pubblico. Se avrà piacere, potremo festeggiare insieme questo compleanno così speciale».

AUGURI RENAT80 Tutti gli articoli di VareseNews per gli 80 anni di Renato Pozzetto

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 14 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore