Quantcast

In alcune scuole distribuite le mascherine “Bugs Bunny”, “Sono troppo scomode per i nostri figli”

Avevano già suscitato polemiche nella prima fase dell’emergenza sanitaria ora le mascherine a fascia sono arrivate anche in alcune scuole della provincia di Varese

mascherine bugs bunny

Avevano già suscitato polemiche nella prima fase dell’emergenza sanitaria ora le mascherine a fascia sono arrivate anche in alcune scuole della provincia.

Quando questa particolare tipologia di mascherine venne spedita dallo Stato alle regioni, insieme al resto dei dispositivi di protezione personale per difendersi dal virus, furono in molti a protestare e il Governatore della Campania Vincenzo De Luca, in un intervento piuttosto colorito, le battezzò «Mascherine da Bugs Bunny».

In questi giorni sono numerose le segnalazioni da genitori che ne lamentano la distribuzione in alcune classi delle scuole anche nel Varesotto, dove lo stato ha garantito la fornitura di mascherine per tutti gli studenti.

«Queste mascherine, però, sono quasi inutilizzabili per i nostri figli perché troppo grosse», ci spiega la mamma di un bambino che frequenta una scuola media di Varese. Parere condiviso anche dalla mamma di un alunno delle medie di Busto Arsizio ed è l’assessore all’Istruzione Gigi Farioli a confermare che in alcuni istituto sono arrivati anche quei dispositivi che risultano difficilmente utilizzabili per gli alunni.

A Cassano Magnago in alcune scuole sono state distribuite le mascherine “ministeriali” contestate, in altre invece sono già state distribuite quelle fornite dal Comune, che sono chirurgiche pediatriche. «La confezione è già aperta, anche l’etichetta non è interamente leggibile, quindi è impossibile sapere con certezza le caratteristiche di questi dispositivi» ci racconta un genitore, riferendosi appunto alle mascherine “bugs bunny”.

Per questo in molti casi la mascherine restano negli scatoloni in attesa dell’arrivo di quelle chirurgiche più adatte agli studenti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Cinzia Boldori

    Adesso però i genitori mi sembrano un pò esagerati…..se non gli vanno bene le mascherine che passa l’Istituzione portate le Vostre come volete….
    Si attaccano proprio a tutto…già siamo in un brutto periodo adesso non facciamo gli esagerati……

    1. Scritto da Mrcota

      Cara Cinzia, i miei figli si portano la propria mascherina fin dal primo giorno: ammetto che non credevo che davvero le istituzioni le avrebbero fornite e ci eravamo premuniti. Il guaio è che molti insegnanti stanno comunque obbligando i bambini ad usare quelle, vietando quelle che arrivano dall’esterno. E le assicuro che per i bambini delle elementari sono davvero impossibili da usare, enormi!

Segnala Errore