Nella notte prende corpo il nuovo ponte di via Giordani

Durante la notte è iniziata l'opera di posa delle travi che sosterranno la nuova volta del ponte a Masnago. Il cantiere sarà chiuso entro fine mese

Cantiere di via Giordani: posa della copertura

È iniziata la scorsa notte la fase conclusiva dei lavori del ponte di via Giordani. Con la posa delle travi portanti che sosterranno la volta del nuovo ponte più ampio e sicuro, inizia a delinearsi la nuova struttura dopo 9 mesi di chiusura del tratto che collega Masnago con la Valle Luna.

Galleria fotografica

Prende corpo il nuovo ponte di via Giordani a Varese 4 di 17

Da poco prima di mezzanotte, gli addetti hanno iniziato la posa delle travi. Delusi, questa mattina, i tanti curiosi che si attendevano di vedere l’opera conclusa, con il ponte già sistemato.

Il cantiere, invece, proseguirà sia nell’opera di costruzione per poi riattivare tutti servizi sottostanti che corrono parallelamente alla ferrovia e che vanno ripristinati.

La consegna della via e del ponte è previsto per fine mese.

 

di
Pubblicato il 01 Settembre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Prende corpo il nuovo ponte di via Giordani a Varese 4 di 17

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carlo196

    A Genova hanno ricostruito in meno di due anni un ponte di dimensioni notevoli e di struttura complessa e qui, dopo nove mesi, siamo ancora a questo punto per un ponte di pochi metri di lunghezza. O sono antilopi a Genova o lumache a Varese.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.