Quantcast

È vero che Alitalia vuole “mollare” Malpensa?

Paolo Grimoldi, deputato della Lega e segretario della Lega, chiede chiarimenti al ministro: "Abbiamo voci che Alitalia vorrebbe spostare le tratte internazionali, le più richieste, da Malpensa a Fiumicino"

Malpensa Generiche

«La settimana prossima depositerò un’interrogazione parlamentare rivolta al ministro dei Trasporti, Paola De Micheli, per domandare quale sia la vera strategia di Alitalia sugli scali milanesi».

Dopo il passo indietro di Alitalia da Malpensa (e la “ritirata” solo a Linate), si muove con una richiesta ufficiale  Paolo Grimoldi, deputato della Lega e segretario della Lega Lombarda Salvini Premier.

«La compagnia di bandiera, di fatto gestita dal Governo, ha deciso di non volare più dallo scalo di Malpensa dal prossimo 1 ottobre eppure non sposterà i voli su Linate. Semplicemente sono cancellati, per la prima volta dal 1948».

«Infine da varie fonti apprendiamo che Alitalia vorrebbe spostare le tratte internazionali, le più richieste, da Malpensa a Fiumicino, con un’ulteriore riduzione delle potenzialità e del traffico di Malpensa. Cosa sta succedendo? Chi lo ha deciso?».

Grimoldi cita anche il tema – diverso – del lavoro, con la scelta di Alitalia di «ogliere quei servizi di terra attualmente affidati ad Airport Handling», affidando invece a personale distaccato e precario (questa la accusa dei sindacati).

“Bye bye Alitalia, ci sei costata l’ira di Dio”

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore