“Largo Flaiano, un giorno importante: peccato per quei vent’anni persi”

Il commento del consigliere PD Lorenzo Macchi in apertura di seduta nel consiglio comunale di Varese, sui due miliardi di euro arrivati dal Governo per Largo Flaiano

primo consiglio comunale per Lorenzo Macchi

Pubblichiamo il commento fatto dal consigliere PD Lorenzo Macchi in apertura di seduta nel consiglio comunale di Varese, a proposito dei due miliardi di euro arrivati dal Governo  per la trasformazione di Largo Flaiano

Volevo ricordare una data importante, storica per la nostra città: il 6 ottobre 2020, ieri.

Ieri, infatti, grazie all’impegno, alla capacità e alla determinazione del Sindaco, della giunta e del governo, in particolare il sen. Alessandro Alfieri, sono transitati sull’asse Varese-Roma i due milioni di euro che di fatto realizzano il progetto del nuovo largo Flaiano.

È un crocevia di otto strade, con 96 anni di storia, di traffico, di problemi solo discussi e anni di parole sprecate da tutte le precedenti amministrazioni.

La realizzazione di questo progetto è un altro fregio, bello grosso, sulla divisa di questa amministrazione, dopo quelli già apposti su altri progetti: stazioni, caserma Garibaldi, nuova illuminazione pubblica a Led, mercato in Piazza Repubblica, master plan e tanti altri spazi ancora da occupare per rendere la divisa di Varese ancora più bella.

Dunque, largo Flaiano; un biglietto da visita oggi indecente per Varese.
Le code, l’inquinamento, la via Sant’Imerio invivibile, e tante altre criticità che finalmente avranno risposte definitive da questa amministrazione. Questa amministrazione si conferma essere l’amministrazione del fare: concreta e capace di proiettare Varese nel futuro.
Peccato per quei vent’anni persi!!!

 

Lorenzo Macchi

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore