Villa Recalcati dà il via al progetto “Province&Comuni” per migliorare la sua efficienza

Si tratta di un progetto realizzato da UPI con il coinvolgimento di 76 Province italiane. Un percorso che durerà 36 mesi

provincia di varese villa recalcati

La Provincia di Varese ha partecipato nei giorni scorsi alla riunione di coordinamento che ha dato avvio alle attività di “Province&Comuni”, progetto realizzato da UPI, a cui la Provincia ha aderito nel mese di ottobre con la sottoscrizione del protocollo d’intesa.

Migliorare la capacità amministrativa delle Province, razionalizzare la spesa pubblica, favorire una strategia unitaria di sviluppo territoriale: sono questi gli obiettivi del progetto, realizzato nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Governance Istituzionale 2014-2020 promosso dal Dipartimento della Funzione Pubblica, con il coinvolgimento di 76 Province italiane.

Il progetto accompagnerà le Province, nei prossimi 36 mesi, in un percorso di riorganizzazione e accrescimento delle competenze del personale, mirato a rafforzare le capacità di programmazione, progettazione e realizzazione degli investimenti, non solo rispetto alle proprie competenze, ma anche a supporto dei Comuni, in particolare attraverso la valorizzazione delle Stazioni Uniche Appaltanti, del Servizio Associato Politiche Europee e dei Servizi di innovazione, raccolta ed elaborazione dei dati.

La Provincia di Varese, spiega l’ente: “sta già lavorando da anni sugli ambiti di intervento previsti dal progetto: la stazione unica appaltante (SUA) gestisce ormai da tempo le gare dei Comuni, non solo del territorio varesino, ma anche di quelli limitrofi, mentre per le politiche comunitarie la Provincia ha sottoscritto nel 2018 un accordo quadro con Anci per la costituzione del Servizio Europa di Area Vasta provinciale (SEAV). L’adesione al progetto rafforzerà ulteriormente le azioni. E c’è di più. Rilanciare gli investimenti, soprattutto quelli locali, è strategico per assicurare una ripresa strutturale del Paese che parta dai territori e in questo contesto il ruolo delle Province nel coordinamento e nella programmazione dello sviluppo locale è essenziale. Lo dimostra il fatto che ad ottobre 2020, nonostante il lockdown imposto dalla crisi sanitaria, gli investimenti delle Province sono aumentati del 14% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Questo progetto accompagnerà tutte le Province in un percorso di crescita e di acquisizione e rafforzamento delle competenze, consolidando questo ruolo e promuovendo la condivisione delle buone pratiche. Tra le azioni che saranno realizzate nei 36 mesi, lo sviluppo di modelli di servizi comuni che rispondano ad un’unica strategia nazionale, la formazione e l’accrescimento professionale del personale impegnato nelle Stazioni Uniche, nei Servizi Europa e Servizi di innovazione, la realizzazione di una piattaforma collaborativa informatica a supporto di tutte le Province che permetterà l’integrazione dei dati“.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore