Nipoti di Babbo Natale anche in 9 case di riposo del Varesotto

All’edizione 2020 promossa dall'associazione di Guanzate stanno aderendo 200 Rsa italiane: già esauditi oltre 4100 desideri espressi dai loro ospiti

Generica 2020

L’edizione 2020 di Nipoti di Babbo Natale sta superando ogni aspettativa, nonostante la pandemia. Sono già 200 le case di riposo italiane che stanno partecipando all’iniziativa e nuove strutture continuano ad iscriversi ogni giorno assieme a nuovi Nipoti di Babbo Natale che diventano volontari: ad oggi hanno già realizzato oltre 4100 desideri.
Le strutture del varesotto che hanno aderito all’iniziativa per ora sono 9: Focris Saronno, Il faggio rosso di Casorate Sempione, le residenze Giardino di Lavena Ponte Tresa e Lago Maggiore di Porto Valtravaglia. E poi le Rsa: Ispra Relais, Madonna dei Miracoli di Carnago e San Giacomo di Vedano Olona, il Molina di Varese e Villa Puricelli di Bodio Lomnago. 

LE DOLCI STORIE DEI NIPOTI DI BABBO NATALE

“Ho un desiderio che porto nel mio cuore da sempre: avere un amico sincero, con cui scambiarsi gioie e dolori, preoccupazioni e allegria senza nascondersi, senza vergognarsi, accettando i pensieri dell’altro, anche se diversi dai propri – racconta Germana, 73 anni (nella foto qui sotto)- Un’amicizia fondata su affetto e sincerità. Dite sia troppo tardi per coltivare una amicizia così bella? Avere qualcuno con cui confidarsi? Mi piacerebbe tanto realizzare questo sogno…mi potete aiutare? Grazie!”
Silvia è pronta a diventare amica di Germana: “Buon giorno Germana, mi chiamo Silvia e ho trent’anni, mi farebbe molto piacere chiacchierare con lei e fare amicizia!”

Generica 2020

Ecco Giacomina: ha 69 anni (foto in apertura) ed è l’ospite più giovane della sua struttura; è anche l’ospite con una particolare e grave patologia. “Spesso ha momenti di irrequietezza dove si agita e urla tanto da doverla allontanare per un determinato momento dal gruppo allargato – raccontano gli operatori – Abbiamo provato a tranquillizzarla in più modi ma sembra che la cosa che più funziona siano le immagini della tv che in questo momento però nella sua stanza manca”.
Ad esaudire il suo desiderio sono Federico e Vittoria: “Saremmo molto felici di poter donare un sorriso e un po’ di serenità a Giacomina, per questo Natale già molto difficile!”

DAL DESIDERIO AL DONO: UN PERCORSO CHE CURA

L’edizione di Nipoti di Babbo Natale in corso è ancor più significativa, a concludere un 2020 che ha riservato grandi difficoltà e sofferenze, soprattutto alle persone anziane, e ancora di più a chi vive in una struttura residenziale. Nipoti di Babbo Natale rappresenta infatti una delle rare opportunità di accedere virtualmente alle RSA, donando emozioni e calore reali agli anziani.
A partire dal lavoro sul desiderio, l’iniziativa promuove un significativo momento di ascolto dell’anziano, e permette di rielaborare i vissuti dolorosi di questi mesi e le paure rimaste per rivolgere uno sguardo fiducioso al futuro, nell’attesa di incontri felici.

Marco Trabucchi, direttore scientifico del Gruppo di ricerca geriatrica di Brescia e presidente dell’Associazione italiana di Psicogeriatria crede in Nipoti di Babbo Natale: “Nipoti di Babbo Natale funziona anche se tutto si ferma, anche se siamo bloccati. A Natale sarà presente: farà ricordare a chi è all’interno delle case di riposo la generosità di chi sta fuori, farà sentire agli anziani che anche per loro c’è uno spazio di Natale, uno spazio di amore, di affetti e di vicinanza. Il dono farà capire a tutti noi che il blocco del Covid è stato superato dall’affetto e dall’amore intelligente di Nipoti di Babbo Natale”.

COME SI DIVENTA NIPOTI DI BABBO NATALE?

Il sito www.nipotidibabbonatale.it raccoglie i desideri degli ospiti di strutture per anziani e dà la possibilità a chiunque di realizzarli, così tutti possono davvero rendere reale il sogno di un anziano che vive in casa di riposo: un piccolo gesto che si trasforma in qualcosa di magico. Basta scegliere il desiderio da esaudire www.nipotidibabbonatale.it , cercare il regalo perfetto e e scrivere un messaggio, un augurio, che lo accompagni. Il momento della consegna diventa magico per entrambi: due sconosciuti si incontrano, seppure virtualmente, e donano l’uno all’altro affetto e calore. Il tempo trascorso insieme è il dono. Anzi, la relazione che si crea è il vero dono.

Nipoti di Babbo Natale è realizzato grazie al sostegno di C. Tessile S.p.A. di Guanzate, Fondazione Cariplo, Fondazione della Comunità Comasca Onlus e Serenity S.p.A. di Fino Mornasco. Media partner: LaCasadiRiposo.it.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.