Open day virtuale: grande successo al Keynes di Gazzada Schianno

Sabato 12 dicembre 2020 si è tenuto il primo open day online dell'Istituto Keynes di Gazzada Schianno. Grande partecipazione e bilancio più che positivo

isis keynes

Bilancio più che positivo per la giornata di open day virtuale, organizzata dall’ISIS Keynes di Gazzada Schianno. Tantissime infatti le famiglie in rete presenti all’incontro per conoscere l’offerta formativa della scuola che ha visto, negli ultimi anni, un’impennata delle iscrizioni.

“Sono diversi i fattori che avvicinano i ragazzi al Keynes – ha detto il Dirigente Scolastico, professoressa Fausta Zibetti, entusiasta subito dopo la conclusione della giornata – I nostri percorsi di studio si caratterizzano per essere dinamici e aderenti alle esigenze del territorio, perciò abbiamo costruito una rete dell’alternanza in sinergia con le imprese locali che funziona molto bene. Ciò consente ai nostri ragazzi di rendere immediatamente vive le materie studiate a scuola e li avvicina al mondo del lavoro ancor prima di conseguire il diploma”.

E, partendo proprio dall’indagine di Eduscopio, che colloca il Keynes ai primi posti sia per le opportunità di lavoro subito dopo il diploma, che per il successo universitario dei suoi studenti, è facile comprendere come a questo traguardo l’Istituto giunga seguendo da vicino gli studenti fin dal primo anno. Prima dell’avvio dell’anno scolastico vero e proprio, infatti, per i nuovi iscritti è stato attivato il Progetto Accoglienza: i ragazzi vengono affiancati da docenti tutor, che li assistono nel comprendere il nuovo metodo di studio, la sicurezza e la coesistenza scambievole e proficua con i compagni. Con l’avvio delle lezioni, l’Istituto attiva i progetti di Tutoraggio tra pari, per cui sono i compagni di scuola più grandi che seguono in tutte le materie i loro colleghi appena iscritti che dovessero averne bisogno; lo Sportello Help, cioè lezioni pomeridiane per piccoli gruppi, tenute dai docenti stessi della scuola a supporto delle lezioni curriculari; il Servizio di consulenza psicologica rivolta agli studenti e alle famiglie, ma anche al personale scolastico ed infine, per gli studenti che dovessero trovarsi in reale difficoltà e che non riescono a tenersi al passo con il ritmo didattico, nei primi mesi del primo anno, il Keynes ha attivato il Servizio di orientamento e riorientamento, che si attiva, in caso di criticità importanti, dopo i primi tre mesi di lezione durante i quali i ragazzi vengono osservati dai relativi consigli di classe.

Dall’accoglienza all’eccellenza perché per tutti la scuola offre i corsi di certificazione linguistica e di certificazioni informatiche ECDL. Un altro punto di forza della scuola sono i Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento: il Keynes, infatti, è in partnership con almeno quattrocento industrie di settore del territorio che accolgono gli studenti per l’alternanza scuola/lavoro, un percorso che, per i più volenterosi, è potenziato da un monte ore superiore a quanto previsto dai programmi ministeriali. La scuola aderisce anche a progetti quali Generazione di industria, che consente ai ragazzi di frequentare stage e di partecipare a percorsi di alternanza lunga, di uno o due anni, in aziende del settore.

I progetti proposti dal Keynes ai suoi studenti, però, riguardano non soltanto l’area tecnologica ed economica, ma anche l’area culturale, di educazione alla salute e alla cittadinanza.

“E’ vero che siamo un Istituto tecnico – ha detto la dirigente Zibetti – ma ci tengo a sottolineare che diamo ai nostri ragazzi una formazione di tipo umanistico e teorico spendibile nelle diverse attività che sceglieranno di intraprendere nel loro futuro, rappresentando quel valore aggiunto per il quale Eduscopio colloca il Keynes al primo posto per il successo universitario dei suoi studenti”.

Spazio e attenzione, inoltre, dedica la scuola anche agli studenti diversamente abili, DSA e BES, grazie ad una classe docente attenta e preparata e ai piani di studio appositamente predisposti per l’integrazione e la valorizzazione delle differenze.

Perito informatico, tecnico dell’automazione, esperto in relazioni internazionali per il marketing ed esperto in sistemi informativi aziendali: questi i professionisti che escono dal Keynes, ma chi sceglie questa scuola, grazie all’alto profilo del corpo docente, alla qualità dei progetti, alla sinergia con le imprese del territorio e all’ascolto e all’attenzione offerta ai ragazzi anche dopo il diploma, troverà un mondo che ha da offrire molto più del semplice titolo.

“Ci è mancato l’entusiasmo degli studenti che presentano la loro scuola ai colleghi – ha concluso la dirigente – tuttavia sono stati tanti i genitori e i ragazzi interessati a conoscere la nostra offerta formativa e, seppure dietro lo schermo di un computer, siamo riusciti a trasmettere a tutti coloro che hanno partecipato al nostro open day la centralità che il Keynes ha acquistato sul territorio, confermandosi polo informatico strategico per la formazione di eccellenza dei nostri giovani”.

ISIS KEYNES
Via Morazzone, 37 21045 Gazzada Schianno (VA)
Tel. 0332 463213 – 0332 870615
vais01800p@istruzione.it – PEC:vais01800p@pec.istruzione.it

Sito

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.