L’assessore Martinelli: “Auspico che le Betulle di Luino riaprano questa settimana”

La crisi economica e i riflessi sulla società che gestisce il centro sportivo luinese preoccupano l'amministrazione

centro sportivo le betulle luino

«Domani la Lombardia sarà finalmente zona gialla e in tutti noi nascono l’idea e il pensiero di riprendere, in parte, quelle attività e quegli angoli di vita che questa emergenza sanitaria ci ha costretti a sospendere, a volte con tanta fatica. Lunedì si riparte, ma a Luino, forse, qualcosa non ripartirà…Mi riferisco al Centro Sportivo Le Betulle. Il titolare della gestione, la società Sport Management, ha mostrato una sofferenza economica depositando, qualche mese fa, ricorso per il concordato preventivo presso il tribunale di Verona. Questo significa che il rischio di fallimento, pur augurandoci che ciò non avvenga, potrebbe essere dietro l’angolo».

Lo scrive in una nota l’assessore a sport e sicurezza di Luino Ivan Martinelli.

«La società ha garantito comunque la gestione ordinaria, anche se il Centro attualmente risulta chiuso in conseguenza delle disposizioni sanitarie. Il fatto recente però è dato dal passaggio a zona gialla, il quale permette la ripartenza di attività sportive quali il basket e il tennis, svolti presso il Centro stesso dalle associazioni luinesi.  Scrivo perché la speranza che le cose si risolvano al meglio sono ancora forti in me, soprattutto perché credo e continuo a credere che le persone in momenti decisivi e importanti facciano la cosa giusta, e la cosa giusta oggi è riaprire ciò che si può riaprire».

«Ho deciso di scrivere queste righe non solo come amministratore, ma anche come genitore: come amministratore mi sento di comunicare con trasparenza a tutta la cittadinanza le vicissitudini di un centro che tanto ha dato e può ancora dare alla nostra città e che mi impegno a tutelare per il futuro. Come genitore c’è la voglia di ridare ai miei bambini lo spazio e il tempo dell’incontro con i coetanei, del gioco, dello sport e di tutto ciò di cui a lungo sono stati privati.
Tanto è stato tolto ai nostri bambini, ai nostri ragazzi. Noi adulti, oggi, abbiamo il dovere e la responsabilità di mettere loro al primo posto».

«Auspico che Sport Management possa riaprire il centro questa settimana come da contratto. L’amministrazione comunale farà la sua parte incontrandoli, come già concordato, intorno ad un tavolo per definire il futuro dei rapporti, per valutare il piano di riequilibrio che la società stessa presenterà al Giudice, al fine di trovare una soluzione positiva nell’interesse di tutte le parti in gioco.
Ma prima, per favore, i ragazzi, i bambini… Prima l’apertura e poi le parole di noi grandi.
Oggi deve prevalere la cosa più importante: il futuro e il sorriso dei nostri giovani. Ridiamoglielo!»

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.