Profumi “contrabbandati” dalla Svizzera, Dogane e Finanze sequestrano tutto

Generica 2020

Si dà la caccia alla droga e ai contanti, ma alla frontiera tra Italia e Svizzera passano anche – di tanto in tanto – altre forme di spedizioni non dichiarate.
Al valico del Gaggiolo, tra Varese e Como, funzionari delle Dogane e Finanza hanno fermato e controllato un’auto che entrava in Italia, con a bordo due cittadini rumena.

All’interno dell’automobile sono stati rinvenuti novantuno flaconi di profumi di marche note, per un valore complessivo stimato in oltre 6.500 euro. Durante l’acquisizione delle informazioni, le due persone hanno dichiarato di non avere ricevute di acquisto della merce.

I Funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Varese, S.O.T. di Gaggiolo, e i militari della Compagnia Guardia di Finanza di Gaggiolo hanno quindi proceduto al sequestro cautelare amministrativo della merce, in vista della possibile confisca, ai sensi dell’art. 301 del Testo Unico Leggi in materia Doganale.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.