La stanza degli abbracci arriva anche al COMI di Luino

La stanza degli abbracci è stata donata dallo Spi Cgil di Varese. Cerimonia inaugurale alla presenza delle autorità cittadine

Inaugurazione stanza degli abbracci alla Monsignor Comi di Luino

Questa mattina alle 11:00 è stata inaugurata alla sede della RSA della Fondazione Onlus mons. COMI di Luino una stanza degli abbracci offerta dallo SPI di Varese.
Presenti all’evento il Sindaco di Luino Enrico Bianchi, il Prevosto di Luino don Sergio Zambenetti, il direttore della Fondazione COMI Danilo Benecchi, la Segretaria SPI CGIL Lombardia Federica Trapletti, il Segretario Dino Zampieri e la Segreteria SPI CGIL Varese, la Segretaria Stefania Filetti della CGIL di Varese.

Galleria fotografica

Inaugurazione stanza degli abbracci alla Monsignor Comi di Luino 4 di 7

Una stanza realizzata per permettere l’incontro tra gli ospiti della RSA e i loro parenti in tutta sicurezza, attraverso un telo isolante comunicante con l’esterno. Carezze sigillate e abbracci col filtro che permettono di ritrovare quel calore di un contatto fisico che tanto è venuto a mancare in questo periodo. Una morbida plastica che chiude le porte al virus ma non all’affetto.

«Ringrazio profondamente lo SPI di Varese per questo dono. Un ulteriore passo che ha permesso alle famiglie e ai parenti di ritrovare quel calore che in questo anno è mancato. Per il C.D.I vogliamo aspettare ma a breve ripartirà la RSA aperta, un servizio essenziale per il territorio » apre così l’inaugurazione Danilo Benecchi, direttore della Fondazione COMI.

Altri profondi ringraziamenti arrivano dal sindaco Enrico Bianchi:«Ringrazio il sindacato pensionati per questo segno di vicinanza. Noi siamo portatori di una eredità e i dipendenti sono stati dei degni eredi, nel momento difficoltà di sono dimostrati pronti. Quindi posso solo dire: grazie, a tutti » e dal Prevosto di Luino don Sergio: «Vedo questo gesto come la famosa ‘paternità creativà di San Giuseppe raccontata recentemente da Papa Francesco in un suo discorso: la stanza degli abbracci è stato un modo creativo per
far fronte a questa situazione, recuperando le relazioni anche grazie alla sinergia di tutte le realtà del territorio che l’hanno reso possibile».

Ringraziamenti che trovano risposta nel discorso conclusivo del Segretario Dino Zampieri e Giudice Pietro di SPI CGIL « Speriamo che questo sia l’inizio di una collaborazione con tutte le RSA, non solo per quanto riguarda i servizi ma anche per tutte le attività che durante l’anno svolgiamo. Noi non chiediamo nulla in cambio, chiediamo solo di aiutare. Abbiamo l’obbligo morale di salvaguardare quelle persone che hanno dato al paese intero una democrazia e che oggi sono portatori della nostra memoria».

Presente anche la Presidente dei volontari della struttura, Silvana Lalicata: « Questo anno di interruzione è stato pesante sia per i volontari che per i pazienti. Non vediamo l’ora di tornare e ci auguriamo che questo sia solo l’inizio di una definitiva riapertura »

Una seconda stanza degli abbracci verrà inaugurata questo pomeriggio alle ore 15:00 a Casalzuigno presso la sede della RSA della Fondazione Longhi – Pianezza di Casalzuigno.
Presenzieranno l’Amministrazione Comunale di Casalzuigno, il Direttore della Fondazione Manolo Marzaro, Il Segretario SPI CGIL Lombardia Valerio Zanolla, Il Segretario Dino Zampieri e la Segreteria SPI CGIL Varese, la segretaria Stefania Filetti della CGIL di Varese e parenti degli ospiti nella RSA.

di
Pubblicato il 11 Maggio 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Inaugurazione stanza degli abbracci alla Monsignor Comi di Luino 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.