Dalla Regione 16 milioni per i laghi lombardi: tanti progetti finanziati nel Varesotto

L'iniziativa proposta dall'assessore Cattaneo: 65 i progetti approvati in tutta la Lombardia su tre aree di intervento. Mezzo milione per il Golfo della Quassa, battelli spazzini per il Lago Maggiore e per il comparto Ceresio-Piano-Ghirla

Lago di Comabbio

La Giunta della Regione ha approvato un finanziamento corposo – poco più di 16 milioni di euro – destinato ai laghi lombardi su proposta dell’assessore all’ambiente Raffaele Cattaneo: fondi che in parte arriveranno – parliamo di un totale di oltre 2,7 milioni – anche sugli specchi d’acqua del Varesotto. Tre le aree di intervento nelle quali si articola il provvedimento: recupero delle sponde e disinquinamento dei laghi (circa 11 milioni totali), acquisto di battelli spazzini (poco più di 3 milioni) e interventi sui laghi a tutela della biodiversità (1,8 milioni).

I soldi provengono dal “Fondo per la ripresa economica”, istituito nel maggio del 2000 dalla stessa Regione per fronteggiare le conseguenze negative sull’economia dovute all’emergenza Covid. «Ciò ci ha consentito di promuovere il recupero delle sponde dei laghi – spiega Cattaneo – La Regione in questo ambito si sta infatti impegnando con estrema convinzione e importanti risorse». Al vaglio della commissione di valutazione sono arrivati 80 progetti da diverse province: di questi, 65 sono stati approvati e finanziati.

Per quanto riguarda la biodiversità, il Varesotto è coinvolto su quattro fronti: 44.100 euro arriveranno a Vergiate per svolgere interventi di tutela e risanamento delle acque del lago di Comabbio. Il lago di Ganna invece beneficerà di un contributo di 223mila euro (assegnato al Parco del Campo dei Fiori) per interventi di miglioramento della biodiversità.
Due invece i progetti che toccano il lago di Varese, entrambi con il tramite della Provincia: 262.848 euro saranno destinati a interventi sperimentali per contenere due specie di piante, il fior di loto (nelumbo lucifera) e la peste d’acqua (elodea nuttalli); altri 83.500 euro serviranno invece per il ripristino della continuità ecologica nelle vicinanze dell’ex camping di Azzate che è appena stato assegnato all’asta a nuovi proprietari.

Nell’ambito del disinquinamento delle acque e del recupero delle sponde, sono numerosi gli interventi che riguardano il Lago di Comabbio e gli immediati dintorni. Il finanziamento comprende il miglioramento della vegetazione di Mercallo (9.500 euro), l’ottimizzazione acque meteoriche Parco Corgeno (90.000 euro), la valorizzazione della vegetazione di via del Sassone a Vergiate (19.400 euro), la riqualificazione della vegetazione Brabbia (23.000). Altri 56.300 euro andranno alla riqualificazione dei boschi che circondano il lago, 50.400 serviranno per interventi di affinamento acque del “Rio Pesche” mentre a Ternate arriveranno 13.500 euro per la rivitalizzazione della vegetazione acquatica.
Ancora più corposo il finanziamento deliberato per Ranco: oltre mezzo milione (501.575 euro) per la riqualificazione delle sponde e della vegetazione sul Golfo della Quassa.
La Provincia di Varese poi riceverà 221.800 euro per la riqualificazione naturalistica delle sponde del Lago di Varese e delle chiuse del Bardello. Infine a Cazzago Brabbia arriveranno 165mila euro per la riqualificazione della riva del lago.

Infine, nel comparto relativo ai battelli spazzini, va segnalato il finanziamento alla Provincia di 488mila euro per l’acquisto di un natante da utilizzare sul Lago Maggiore. Altri 450mila euro sono invece stati stanziati per un altro “spazzino” da utilizzare sui laghi Ceresio, Piano e Ghirla.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.