Regione Lombardia premia la formazione tecnica di Varese: accolti e finanziati 8 corsi IFTS

Busto eccelle con 5 corsi approvati. Mattia Premazzi: "È un risultato che premia l'impegno del tavolo tecnico attivato dall'ente Provincia”

its legnano

La provincia di Varese conferma la sua capacità di investire sull’innovazione. Territorio con forte vocazione manifatturiera, ha sempre trovato un valido alleato nella scuola, una rete di
istituti attenti a formare generazioni di lavoratori altamente specializzati.

Anche l’ultima sfida formativa, quella lanciata nel 2010 con i corsi post diploma di alta specializzazione tecnologica, ha individuato, nel sistema formativo varesino, attori motivati
e preparati, capaci di intercettare le novità per gestire il cambiamento.

I recenti risultati ottenuti da ben 8 realtà formative varesine confermano la vivacità degli attori locali. Regione Lombardia ha approvato al finanziamento 68 corsi IFTS per l’anno 2021-2022 dei 92 presentati: in graduatoria la provincia di Varese è ottimamente rappresentata e la città di Busto Arsizio eccelle con ben 5 proposte di cui due al primo e secondo posto della classifica stilata da Regione.

«Raccogliamo i frutti del grande lavoro territoriale svolto dalla Provincia di Varese – commenta Mattia Premazzi, consigliere provinciale con delega al Lavoro, Formazione e
Politiche sociali -. Il tavolo tecnico che coinvolge tutti gli attori, dagli enti formativi alle associazioni di categoria, ha saputo interpretare le richieste del tessuto produttivo, esprimendo proposte innovative che hanno ottenuto l’approvazione di Regione Lombardia. È un’esperienza stimolante per gettare le basi a quell’innovazione a cui guarda il tessuto economico del territorio».

È Its Incom di Busto Arsizio ad aver visto approvate, con il punteggio più alto, due proposte: il corso storico, giunto alla settima annualità di Tecniche per il networking: sicurezza e progettazione di reti” e quello nuovissimo “Digital Strategy e Customer Care.
Il primo è ormai un’offerta formativa collaudata e molto gradita sia dagli studenti sia dal mondo del lavoro perchè forma un profilo informatico specializzato in ambito networking e
telecomunicazione, in grado di affrontare la gestione di servizi in cloud computing, piuttosto che analizzare e ottimizzare le prestazioni. Il “Digital Strategy e Customer Care” risponde al processo di digitalizzazione in corso, che ha fatto emergere la necessità di trovare figure professionali capaci di sostenere le sfide che il cambiamento impone.

A Busto Arsizio avrà sede anche il corso IFTS “Textile Innovation “New Materials” proposto da Fondazione ITS COSMO e che sarà realizzato dal Centrocot per preparare
una figura professionale che sappia coniugare la progettualità tecnica e creativa con le richieste del mercato, un tecnico con competenze trasversali di filiera e una visione d’insieme sul sistema moda, pelle e nuovi materiali.

Parte da una collaborazione stretta tra enti formativi e imprese del territorio anche il corso “Women’s Wear: progettazione tecnica di collezioni innovative e sostenibili” che Cosmo/Acof propone come riedizione di un corso attivo ormai da quindici anni e che, per la prima volta, viene svolto a Busto proprio su sollecitazione dei partner.

Nella sede di San Macario a Samarate, la cooperativa sociale ASLAM attiverà, per il secondo anno, il percorso annuale “Tecnico progettista per l’automazione e i sistemi
meccatronici integrati”. La figura in uscita è quella di un tecnico progettista per l’automazione e i sistemi meccatronici integrati con buone conoscenze interdisciplinari nei settori dell’informatica, dell’elettronica, dell’elettrotecnica e della meccanica e potrà così operare all’interno di un team di lavoro nell’ambito dello sviluppo e mantenimento di sistemi di automazione per macchine e impianti.

L’Isis Facchinetti di Castellanza conferma il suo corso “Tecnico per la manutenzione degli impianti meccatronici del veicolo: il futuro del trasporto”. Manutenzione e gestione dei
veicoli e dei nuovi sistemi di mobilità di guida autonoma, digitalizzazione ed elettrificazione dei sistemi di trasporto sono tra le materie affrontate dagli iscritti. Il corso intende formare
un tecnico specializzato nelle attività di manutenzione degli apparati meccatronici dei veicoli e nello studio e conoscenza del mercato del trasporto pubblico e privato.

Inizierà in autunno anche la proposta IFTS dell’ITS Lombardo Mobilità, nella sede di Case Nuove a Somma Lombardo giunto alla terza edizione. Il percorso forma il “Responsabile della logistica integrata per il trasporto aereo”. Si tratta di un esperto di logistica integrata per il trasporto aereo che, a seconda delle necessità emergenti dal mercato del lavoro, sia in grado di lavorare in aziende della media e grande distribuzione operanti nel sedime aeroportuale e in aziende di trasporto nazionale ed internazionale inerenti il trasporto
aereo e intermodale.

Confermata anche l’offerta di Enaip a Busto Arsizio per ottenere la certificazione in “Alta cucina”, un campo in decisa espansione che richiede competenze e conoscenze crescenti. Il corso forma una figura in grado di offrire una ristorazione di qualità e di articolare proposte gastronomiche che coniughino le qualità organolettiche degli alimenti, l’attenzione verso l’impatto e la produzione, la distribuzione e la fruizione delle produzioni agroalimentari.

«Il settore degli ITS è in forte crescita – ricorda il consigliere Premazzi – sia in termini di corsi, sia di iscritti, sia di richieste da parte del mondo economico. In un momento in cui ci
apprestiamo ad avviare, in modo resiliente, il rilancio dell’economia, dopo anni di appannamento legati alla crisi mondiale prima e all’emergenza sanitaria poi, investire in
alta formazione è strategico. Il canale degli ITS garantisce altissima qualità. Occorre dirlo in modo netto: la formazione tecnica è un pilastro, non è secondario ai percorsi umanistici
o scientifici. Assicura carriere professionali di successo, sia in termini di soddisfazioni personali, sia economici. Quella di Varese è una provincia ad alta vocazione tecnica, che ha bisogno di figure specializzate. Alimentare questo settore è una necessità per continuare a crescere».

Alessandra Toni
alessandra.toni@varesenews.it

Sono una redattrice anziana, protagonista della grande crescita di questa testata. La nostra forza sono i lettori a cui chiediamo un patto di alleanza per continuare a crescere insieme.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.