Il futuro dell’ospedale di Cuasso e il Presst di Arcisate: una serata sulla sanità in Valceresio

Venerdì 24 settembre alle 20,45 in Sala Frontalieri una serata sul tema "Il futuro della sanità in Valceresio. Ospedale di Cuasso al Monte: verso il nuovo polo di degenza riabilitativa e centro universitario"

Cuasso al Monte - ospedale

E’ in programma per venerdì 24 settembre alle 20,45 ad Arcisate (in Sala Frontalieri, in via Roma) una serata sul tema “Il futuro della sanità in Valceresio. Ospedale di Cuasso al Monte: verso il nuovo polo di degenza riabilitativa e centro universitario”.

Interverranno il presidente della Commissione sanità di Regione Lombardia Emanuele Monti, il direttore generale dell’Asst 7 laghi Gianni Bonelli, il direttore del dipartimento di Medicina interna dell’Asst 7 laghi Francesco Dentali, Giulio Carcano professore di medicina dell’Università dell’Insubria e Antonio Spanevello, direttore del Dipartimento di medicina e chirurgia dell’Università dell’Insubria.

Modera la serata Maurizio Mozzanica, ex presidente della Comunità montana del Piambello.

Durante la serata Monti presenterà il piano di rilancio dell’Ospedale di Cuasso ma si parlerà anche del Presst di Arcisate.

Mariangela Gerletti
mariangela.gerletti@varesenews.it

Giorno dopo giorno con VareseNews ho il privilegio di raccontare insieme ai miei colleghi un territorio che offre bellezza, ingegno e umanità. Insieme a te lo faremo sempre meglio.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.