Una pallida Openjobmetis perde anche a Sassari e chiude una Supercoppa senza sorrisi

Niente da fare per i biancorossi che dopo un buon primo tempo cedono (77-61) nella seconda metà di gara, affondata dalle palle perse e da una prova sotto tono dei "big"

Supercoppa: Openjobmetis Varese - Banco Sardegna Sassari 82-92

Non passa l’esame esterno di sardo la Openjobmetis, buona per mezza partita ma in difficoltà nella seconda metà di gara sul campo di Sassari, contro una Dinamo che al contrario resta imbattuta (77-61 il risultato) e se ne va in carrozza alle Final Eight di Coppa Italia a Bologna con un record immacolato di 4 vittorie e 0 sconfitte. Chi si aspettava una Varese pronta alla riscossa è rimasto piuttosto deluso: molti biancorossi hanno navigato al di sotto della sufficienza e la squadra di Vertemati è apparsa meno incisiva proprio dove – in attacco – fino a ora aveva dato buona prova di sé.

Al PalaSerradimigni invece la ripresa è stata una discreta via crucis: 9 punti segnati nel terzo periodo (quello in cui il Banco Sardegna ha preso il largo), un solo uomo in doppia cifra e cioè Wilson (18, mezzo bottino a partita ormai segnata) e una valanga di palle perse, ben 17, a vanificare percentuali buone al tiro. Ma anche l’energia è sembrata ridotta e il dato dei tiri liberi guadagnati ampiamente favorevole a Sassari (31-11) mostra con quanta veemenza gli uni abbiano attaccato l’area e gli altri siano andati leggeri. Tanto più in presenza di un arbitraggio che è parso ampiamente sufficiente.

Insomma, la chiusura della Supercoppa lascia più di un dubbio sulla caratura di una Openjobmetis che, va ricordato, ha affrontato l’impegno senza il proprio playmaker titolare, Trey Kell. Che non sarà il Magic Johnson dello Showtime ma che certamente darà equilibrio all’intero complesso oltre ad aumentare il volume di gioco sui due lati del campo. Sperando che la sua presenza futura faccia da catalizzatore anche al resto di un gruppo nel quale hanno steccato, contemporaneamente, gli altri big: Gentile, Egbunu, Jones, Beane questa volta sono stati evanescenti. Da salvare, almeno, l’impatto delle seconde linee compreso un Caruso ispirato in attacco e la prova di Wilson che, seppure con larghe pause, ha mostrato le qualità dall’arco.

Ora, con dieci giorni ancora da utilizzare per prepararsi al meglio, Vertemati dovrà affrettare i tempi e sperare di riavere un Kell già in buona forma: l’esordio con Brescia sarà importante per non partire ad handicap visto che poi Varese dovrà sfidare Virtus e Milano. Intanto per tre giorni riapre la campagna abbonamenti: prestazioni come questa non fanno cassetta, ma il popolo biancorosso sa quanto conti stare accanto alla squadra, specie in un momento storico simile.

De Nicolao e Caruso, i giovani reggono. Ma i titolari mancano il bersaglio

PALLA A DUE

Giò De Nicolao in quintetto e Gentile ala: confermato per Vertemati lo schieramento iniziale già visto con Cremona. Sotto canestro derby (poi deludente) tra Egbunu e Mekowulu con Cavina che conferma il quintetto dell’andata con Stefano Gentile in campo e Logan-Battle pronti al subentro dalla panchina.

LA PARTITA

Q1 – Avvio molto complicato della Openjobmetis, che dopo pochi minuti di gioco si trova sotto 12-2 e paga a caro prezzo forzature, palle perse e difesa così così. Vertemati taglia e cuce finché trova il quintetto buono in cui Wilson centra il canestro da fuori, De Nicolao mette pressione e Sorokas aggiunge energia. Nel frattempo Sassari rallenta e viene infilzata a fil di sirena da Beane con la tripla del sorpasso, 17-18.
Q2 – David Logan tiene un clinic su come si può essere decisivi in meno di 3′ del secondo periodo: il veterano piazza 11 punti in un amen e rilancia l’azione sassarese. Varese però, paziente e piuttosto attenta tiene botta: Caruso si presenta bene in attacco, Gentile infila la tripla-jolly da 10 metri, Wilson ne esplode un’altra e così alla pausa lunga i giochi sono aperti nonostante il +5 interno (triple di Chessa), 40-35.
Q3 – Dopo l’intervallo però, la OJM si presenta in campo dando una preoccupante idea di mollezza: Egbunu trova il -3 in un momento in cui nessuno segna, poi Varese non ne azzecca una mentre Burnell e Bendzius spingono Sassari più in là. Gli uomini di Cavina valicano la doppia cifra di vantaggio e consolidano subito il distacco trovando punti un po’ da tutta la squadra. Il terzo gong ha il sapore della sentenza, 60-44.

IL FINALE

Per mezzo periodo non cambia nulla salvo che i biancorossi trovano qualche punto senza tuttavia impensierire una Dinamo arrivata anche a +20. Poi Wilson torna a scaldare la mano e bruciare la retina: una sua doppietta dall’arco vale una risalita improvvisa sino al -12, però Devecchi risponde alla stessa maniera e spegne subito le speranze. Finale senza sussulti con Sassari che manda a referto anche il lungo Borra, chiudendo con 12 uomini a segno. Dalla parte opposta, invece fioccano le palle perse e non mancano le preoccupazioni.

Vertemati: “Partita negativa, troppe palle perse”

BANCO SARDEGNA SASSARI – OPENJOBMETIS VARESE 77-61
(17-18, 40-35; 60-44)

SASSARI: Clemmons 7 (1-4, 1-2), S. Gentile 6 (1-2, 1-3), Burnell 12 (3-4, 1-2), Bendzius 6 (1-1, 1-4), Mekowulu 5 (0-2); Logan 13 (1-3, 3-5), Gandini 3 (0-1), Devecchi 6 (2-3 da 3), Treier 1 (0-2, 0-4), Chessa 6 (2-4 da 3), Battle 10 (3-5, 0-1), Borra 2 (0-1), Ne:. All. Cavina.
VARESE: De Nicolao 7 (3-6, 0-2), Wilson 18 (0-1, 6-11), A. Gentile 7 (2-5, 1-2), Jones 5 (2-6), Egbunu 4 (1-4); Beane 3 (0-2, 1-2), Sorokas 9 (3-6), Ferrero, Caruso 8 (4-5). Ne: Librizzi, Virginio. All. Vertemati.
ARBITRI: Giovannetti, Borgo, Dori.
NOTE. Da 2: S 10-25, V 15-35. Da 3: S 11-28, V 8-17. Tl: S 24-31, V 7-11. Rimbalzi: S 32 (9 off., Burnell 5), V 30 (8 off., Egbunu 6). Perse: S 9 (Mekowulu 2), V 17 (Gentile 5). Recuperate: S 10 (Logan 3), V 6 (De Nicolao 3). Usc. 5 falli: nessuno. F. antisportivo: A. Gentile (26.53).

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.