Trasformatore toroidale: cos’è? Come funziona?

Il trasformatore toroidale è uno strumento che, sulla base dell’induzione magnetica, viene usato per modificare la tensione alternata di un circuito, aumentandola, oppure diminuendola.

Generica 2020

In caso di aumento della tensione si parla di potenziamento. In caso contrario, si parla di dimissioni.

In commercio è presente una vastissima gamma di trasformatori toroidali, con potenza variabile da circa 10 VA sino a 3000 VA. In aggiunta, altre caratteristiche modificabili sono il peso e la dimensione. Per questo motivo, sono diversi gli usi a cui vengono destinati ed è possibile trovare quello più adatto alle proprie necessità.

Trasformatore toroidale e trasformatore standard: le differenze 

Le caratteristiche che differenziano un trasformatore toroidale da uno standard sono principalmente due: il rumore e lo spazio. 

A differenza di quello standard, il trasformatore toroidale ha una struttura compatta “a ciambella”, che permette un minimo livello di rumorosità e di occupazione dello spazio. Difatti, il nucleo magnetico interno, essendo formato solamente da una striscia di lamierino avvolta su sé stessa, riduce al minimo le vibrazioni e di conseguenza il rumore.

Inoltre, è spesso impiegato dai produttori di apparecchiature elettroniche e audio poiché il trasformatore è solitamente il componente più grande nella maggior parte dei circuiti.

Un altro attributo particolarmente vantaggioso è il suo funzionamento a temperature inferiori rispetto ai classici trasformatori. Questo consente il suo utilizzo in apparecchiature delicate e sensibili (evitando ventole o altre strategie di raffreddamento).

Ci sono differenze anche sul piano economico: il trasformatore toroidale garantisce un risparmio energetico del 36% in fase di carico e dell’86% in fase di stand-by. Le perdite in assenza di carico sono di conseguenza molto basse e consentono un ridotto consumo energetico rispetto al modello standard.

Usi del trasformatore toroidale

Il trasformatore toroidale vede disparati campi di utilizzo, soprattutto nel settore elettrico ed elettronico: quasi tutti i dispositivi elettronici usati quotidianamente necessitano di un trasformatore per funzionare. Per esempio, per tanti di questi, è fondamentale abbassare la tensione di rete a un livello utilizzabile.

Classificazione dei trasformatori

Oltre ai toroidali si possono trovare altre tipologie di trasformatori, come:

  • riduttore di tensione 
  • trasformatore variabile
  • trasformatore di isolamento 
  • trasformatore di potenza 
  • trasformatore audio 
  • trasformatore elettronico 

divisionebusiness@varesenews.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.