Sulla pista della prima in classifica i Mastini si arrendono solo nell’ultimo minuto

Gialloneri battuti 5-2 dal Valdifiemme, con due reti subite in extremis quando la squadra di Barrasso ha tentato il tutto per tutto. Varese superato dal Dobbiaco ma qualificato ai quarti di Coppa Italia

andrea vanetti mastini varese hockey ghiaccio

Il punteggio finale (5-2) è solo per gli archivi ma non racconta la sfida di Santo Stefano, persa sì dai Mastini ma giocata con il coltello tra i denti fino alla sirena finale. Due le reti della capolista Valdifiemme nell’ultimo minuto di gara, a chiudere un incontro nel quale la squadra di Barrasso ha sperato di arrivare al colpaccio e ha provato il tutto per tutto, togliendo il portiere per provare ad agguantare almeno il pareggio al 60′.

O la va o la spacca, in questi casi, e stavolta l’azzardo non ha pagato ma per l’ennesima volta i gialloneri hanno dimostrato di poter reggere l’urto delle migliori della classe in IHL, tanto più che in questo turno natalizio Barrasso ha avuto a disposizione una squadra a ranghi ridotti. In pratica, il Varese si è presentato a Cavalese senza i rinforzi della Valpe ma ha tenuto botta ai trentini primi della classe al pari del Caldaro. Peccato, piuttosto, che dagli altri campi sia arrivata la vittoria del Dobbiaco sul Pergine, un risultato che ha fatto scivolare i Mastini all’ottavo posto, comunque sufficiente per accedere ai quarti di Coppa Italia visto che nel frattempo il Bressanone ha perso.

LA PARTITA

Gialloneri come detto a ranghi ridotti soprattutto in attacco, dove Barrasso può schierare appena sette giocatori. Tra essi, per lo meno, c’è capitan Vanetti al rientro dopo uno stop di alcune settimane; in porta invece c’è il ritorno di Muraro, che nel frattempo ha conquistato la promozione nella Prima Divisione mondiale U20 con la maglia dell’Italia.

Davanti a un pubblico delle grande occasioni – poco meno di 500 presenti – e a un nutrito gruppo di tifosi arrivati da Varese, i Mastini partono alla grande, trovando il vantaggio dopo 8′ con l’11a rete stagionale di Marcello Borghi. Il Fiemme ha allora alzato la pressione trovando pronta per 10′ la retroguardia lombarda; peccato per la rete in superiorità di Locatin a meno di 2′ dalla sirena (con Schina in panca puniti) che ha riequilbrato il punteggio.

Nel terzo centrale ecco l’allungo dei padroni di casa: subito Nicolao per il 2-1, poi – ancora verso la fine del terzo (37° abbondante) – il ceco Roupec, uno dei più temuti alla vigilia. Sotto di due reti però il Varese non si è arreso, è rientrato negli spogliatoi arrabbiato e ne è uscito desideroso di giocare tutte le carte del proprio mazzo.
La difesa trentina, guidata dal portierone Peiti, ha però retto bene l’urto almeno fino a quando Defrancesco si è preso 5′ di penalità per una carica violenta su Piroso. Superiorità sfruttata, stavolta, dai ragazzi di Barrasso, con Caletti hanno siglato la rete del 3-2 (minuto 56′) e riaperto il match.
A quel punto la mossa è stata obbligata: via Muraro, gabbia libera e uomo in più sul ghiaccio, ma l’assedio non ha portato al pareggio e nell’ultimo minuto di gara ancora Roupec e Chelodi hanno arrotondato.

La gara di Cavalese, tra l’altro, potrebbe aver concluso il 2021 agonistico dei Mastini: giovedì 30 all’Agorà sarebbe in programma il derby di ritorno con il Como – da vincere senza se e senza ma per “vendicare” il tremendo KO dell’andata – ma la squadra lariana è alle prese con alcuni contagi da covid. Per questo motivo è stata rinviata la partita tra l’Alleghe e i lombardi e a questo punto è difficile che in pochi giorni arrivi un via libera.

HC VALDIFIEMME – MASTINI VARESE 5-2
(1-1; 2-0; 2-1)

MARCATORI: 8.11 M. Borghi (V – Caletti, E. Mazzacane), 18.19 Locatin (F – Nicolao, Franza); 23.14 Nicolao (F – Vanzetta, Franza), 37.14 Roupec (F – Vinatzer, Vicenzi); 56.05 Caletti (V – De Biasio, M. Borghi), 59.03 Roupec (F – Nicolao, Peiti), 59.52 Chelodi (F).

VARESE: Muraro (Mordenti); Schina, De Biasio, Bertin, E. Mazzacane, Papalillo, Allevato; Piroso, Caletti, M. Borghi, Cordin, Vanetti, P. Borghi, Tilaro. All. Barrasso.
ARBITRI: Piras e Ricco (Bedana e Plancher).
NOTE. Penalità: F 19′, V 12′. Superiorità: F 1-5, V 1-6. Spettatori: 470.

RISULTATI (16a giornata): Appiano – Unterland 5-8; Alleghe – Como non disputata; Valdifiemme – VARESE 5-2; Bressanone – Caldaro 2-5; Dobbiaco – Pergine 5-3.
CLASSIFICA – Valdifiemme, Caldaro 34; Unterland 33; Pergine 29; Alleghe* 25; Como* 23; Dobbiaco 21; VARESE 19; Bressanone 13; Appiano 6.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.