Si abbassano le temperature, riattivati a Varese i posti per l’emergenza freddo

Entra in piena operatività il piano Emergenza freddo del Comune di Varese: dieci posti nella palazzina di via Maspero gestiti dai City Angels

Generico 2018

Con l’abbassarsi delle temperature e le previsioni meteo che indicano possibili nevicate per i prossimi giorni, entra in piena operatività il piano Emergenza freddo del Comune di Varese.

«Apriamo tutti gli anni in questo periodo dei luoghi per l’emergenza freddo – spiega l’assessore ai servizi sociali Roberto Molinari – Ora però siamo riusciti a sistemare dei locali all’interno dello stabile di via Maspero 10 posti letto che saranno gestiti dai City Angels»

«Ora entra in atto il piano straordinario per far fronte all’emergenza freddo – Continua l’assessore  – ma il nostro è un impegno continuo verso chi si trova in situazioni di difficoltà, in particolar modo nel momento storico che stiamo vivendo».

DIECI POSTI DI EMERGENZA NELLA PALAZZINA DI VIA MASPERO CHE OSPITA IL DORMITORIO

I 10 posti destinati all’emergenza freddo sono nella palazzina di via Maspero, che ospita anche il dormitorio aperto tutto l’anno, ma in questo caso intercetterà chi è senza tetto e in situazione d’emergenza: e lo farà grazie all’impegno dei City Angels Varese, che in particolare vede il coinvolgimento di un’équipe formata da operatori e volontari per fornire assistenza, supporto psicologico e presidio notturno, oltre all’accoglienza per consentire l’applicazione di tutti i protocolli di sicurezza.

Gli operatori infatti saranno dotati di guanti, mascherine e visiera, a tutti gli ospiti viene misurata la febbre e si rispetteranno tutte le norme anticovid che fanno parte della vita quotidiana.

«La nostra équipe, supportata da una rete di volontari, si occupa delle diverse fasi – conferma Andrea Menegotto, coordinatore provinciale dei City Angels Varese – Siamo sul campo con l’unità strada, per intercettare chi potrebbe necessitare di supporto, le attività di accoglienza, i colloqui di ingresso per accertarsi che le persone siano idonee alla convivenza, fino all’assistenza psicologica. Un lavoro delicato e importante per accogliere e fornire il giusto supporto a chi ne ha necessità».

di
Pubblicato il 07 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.