Torna a Varese “Aggiungi un pasto a tavola”, una proposta di solidarietà vera

Sabato 28 maggio torna la tradizionale cena solidale proposta dall'associazione Farsi prossimo con Monelli della Motta, Alpini e associazioni di Varesèsolidale. Prenotazioni sabato 21 maggio dalle 10 alle 14 o via mail

Aggiungi un pasto a tavola

Siamo ormai alle soglie di “Aggiungi un pasto a tavola 2022“, l’attesa cena solidale che si svolgerà il 28 maggio in piazza San Vittore a Varese, e l’associazione Farsi prossimo, che organizza l’evento insieme ad altre realtà solidali cittadine, sta già scaldando i motori.

«Aggiungi un pasto a tavola è un vero invito, è un motto da prendere alla lettera – spiegano gli organizzatori – perché partecipare significa condividere ben più che un messaggio. Significa sentirsi parte di una città viva e attenta ai disagi degli altri, significa concretizzare l’intento di una azione generosa e testimoniare per uno stile di vita finalizzato al benessere dell’intera società. Tutto ciò in una cena? Si, perché la cena è creata dallo chef Franco Aliberti con la sua cucina attenta all’ambiente ed ecosostenibile».

All’evento di solidarietà organizzato dall’associazione Farsi Prossimo insieme ai Monelli della Motta, agli Alpini e alle associazioni di VaresèSolidale, ci sarà anche un personaggio famoso: «Animatore della serata sarà Max Laudadio, un amico ormai entrato nell’anima di questo evento ed un grandissimo aiuto per la realizzazione della cena e, in collaborazione con l’associazione Il Basket siamo noi, della lotteria di Varese per la Solidarietà».

Per quanto riguarda il menù, lo chef Aliberti proporrà le sue creazioni nate dalla cultura del recupero e dell’utilizzo delle eccedenze per promuovere una filosofia ed uno stile di vita alimentare facilmente sostenibili e adattabili al nostro quotidiano: «La cultura del “non spreco” deve entrare nella cucina di casa nostra e forse, anche se non raggiungeremo i risultati di uno chef pluripremiato come Franco, potremo essere orgogliosi di avere imparato che si può cucinare e nutrirsi bene utilizzando i prodotti locali di stagione, e che le proteine preziose non vengono solo dalle fonti animali, ma anche da comuni ortaggi o legumi. Il non spreco e la consapevole gestione delle risorse alimentari vanno di pari passo con il benessere comune e generano una maggiore disponibilità di cibo per tutti».

Il menù proposto si basa su piatti della tradizione italiana interpreti dallo chef in modo personale e fantasioso: pasta e ceci, polenta con caponata e, come dessert, zabaglione alla grappa.

Quest’anno è previsto anche un servizio d’asporto ad un costo inferiore, con identico menù e dolce secco. I pasti d’asporto possono essere ritirati in piazza San Vittore lato Battistero, prima della cena, dalle ore 19 alle 20.

Come ogni anno in questa occasione, non possono mancare gli Alpini, in cucina a fianco dello chef Aliberti, storici artefici della polenta; ci saranno anche 40 ragazzi dell’Istituto alberghiero De Filippi, presenti in sala ed in cucina.

Per acquisto biglietti cena, cena d’asporto, lotteria: al gazebo di VaresèSolidale in corso Matteotti sabato 21 maggio dalle 10 alle 14 o tramite le associazioni di VaresèSolidale o scrivendo alla mail info@varesesolidale.it

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.