Un altro “tutto esaurito” per l’Openjobmetis all’esame della capolista Virtus

"Vu nere" imbattute in campionato: Teodosic potrebbe giocare. I biancorossi vogliono l'impresa davanti ai 5mila del "Lino Oldrini". Seguite e commentate la partita in #direttavn

Openjobmetis Varese - Umana Venezia 93-90

Qualche volta si abusa – vale per i tifosi ma anche per i giornalisti – del termine “impresa”. Qualche altra volta invece, quella parola è adatta a descrivere ciò che si vuole realizzare e questo è il caso. Lo dicono i numeri: la Openjobmetis che affronta (domenica 4, ore 19) la Virtus Bologna ha bisogno di compiere un’impresa vera e propria perché sulla sua strada ha un’avversaria forte, determinata, ben allenata e addirittura imbattuta in campionato.

La Segafredo di coach Scariolo – qualche buontempone ha già sottolineato il “derby del gel” tra lui e Brase in panchina – ha vinto le otto partite disputate in Serie A fino a oggi ed è capolista solitaria del torneo con due punti di vantaggio sull’altra superpotenza, l’Olimpia Milano. Varese però, dopo un decennio di tribolazioni, è lì vicina: 12 punti (insieme a Tortona) e tanta voglia di stupire ancora.

Di più: a spingere la Openjobmetis ci sarà nuovamente un palazzetto tutto esaurito come accaduto contro Venezia. Le limitazioni e i ritardi alle vendite dei biglietti non hanno scoraggiato i tifosi: ce ne saranno quasi cinquemila sugli spalti per affrontare le Vu Nere e per provare a spingere Brown e compagni verso la sesta vittoria consecutiva.

Numeri da capogiro, come da capogiro sono i numeri di cui è capace l’uomo simbolo della Virtus, quel Milos Teodosic che sta alla Segafredo di oggi come Danilovic stava alla Kinder di un tempo. L’asso serbo, solitamente centellinato in Italia, questa volta dovrebbe essere della partita con tanto di dente avvelenato per le due giornate di squalifica rimediate in Eurolega: fermo in coppa, Scariolo dovrebbe schierarlo in Serie A allungando una lista di play-guardie da fare paura. I nomi sono quelli di Hackett, Pajola, Mannion e Belinelli per fermarsi agli italiani, ma Bologna è attrezzata in tutti i reparti con gente come Cordinier, Lundberg, Weems o come i pivot Jaiteh, Mickey e Bako. Due gli assenti certi in casa virtussina, l’infortunato Shengelia e l’influenzato Ojeleye, ma le frecce all’arco di don Sergio sono infinite e non sono state certo spuntate dal KO in Eurolega di venerdì a Belgrado.

Galanda: “La Openjobmetis è figlia delle scelte forti di Scola. Felice per Caruso”

Per tutta la Openjobmetis l’incrocio con la Virtus sarà un test di altissimo valore. La domanda che tutti si fanno in prima battuta è: “Riuscirà la squadra di Brase a imporre i ritmi di corsa anche a un’avversaria esperta, quadrata e potente come la Segafredo?”. Dalla risposta dipende il genere di partita che vedremo a Masnago e se fosse un confronto a ritmi meno alti del solito per Varese sarebbe una novità assoluta in questo torneo. Interessante, tra le altre cose, capire come Ross si rapporterà a un gruppo di playmaker di valore internazionale, come la OJM proverà a sopravvivere a rimbalzo (anche se la Virtus non brilla in questa statistica) ma anche come Scariolo utilizzerà Pajola e gli altri suoi esterni in marcatura contro i vari Brown, Johnson e Reyes. Carne al fuoco, insomma, ce n’è tantissima e promette di essere oltremodo gustosa. Speriamo fino in fondo.

Costruzione palasport palazzetto Masnago Lino oldrini
Il “Lino Oldrini” in costruzione

RICORDIAMOCI DI…

Lino Oldrini, ovvero l’antico sindaco di Varese cui è da sempre intitolato il palasport di Masnago. Perché parliamo di lui alla vigilia di una partita in cui le storie, gli aneddoti, i ricordi sono infiniti (169a sfida tra biancorossi e Vu Nere)? Perchè da questa partita il “tempio del basket” non si chiamerà più “Enerxenia Arena” e tornerà a essere identificato con il suo nome originale, “Lino Oldrini” per l’appunto, quasi che l’appuntamento storico abbia riportato indietro le lancette del tempo. Più avanti, quasi certamente, arriverà un altro abbinamento (l’azienda Enerxenia di fatto non esiste più ed è confluita in Acinque) commerciale ma tant’è: domenica “tutti al Lino Oldrini” come una volta.

DIRETTAVN

La partita di Masnago sarà raccontata, azione dopo azione, dal nostro giornale con un live già a disposizione dei lettori da venerdì e offerto da Confident. All’interno notizie, curiosità, statistiche e il sondaggio-pronostico (per votare cliccate sui pulsanti “vote” al di sotto del nome delle squadre nella intestazione) pre-partita. Per intervenire potete utilizzare la chat che si apre all’interno dell’articolo (per gli smartphone: cliccate sul tasto tondo blu con dentro un fumetto) oppure usare l’hashtag #direttavn su Twitter. Nel caso aveste problemi di visualizzazione, vi consigliamo di CLICCARE QUI.

CLASSIFICA (dopo 8 giornate): V. Bologna 16; Milano 14; Tortona, VARESE 12; Pesaro, Trento 10; Venezia, Brescia 8; Brindisi, Sassari, Napoli 6; Scafati, Verona, Reggio Emilia, Trieste, Treviso 4.

Openjobmetis Varese – Virtus Segafredo Bologna, la partita in diretta

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Pubblicato il 03 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.