Case, musei ed eredità da scoprire: il festival Archivifuturi porta in luoghi sconosciuti

Seconda edizione che porta a conoscere luoghi inattesi, in un territorio compreso tra l’Alto Milanese e la provincia di Varese, dalle porte di Milano al Ticino, al confine svizzere

Archivifuturi 2023

Dopo il successo della prima edizione, dal 16 giugno al 16 luglio 2023 si rinnova l’appuntamento con Archivifuturi. Festival degli Archivi del Contemporaneo.

Galleria fotografica

I luoghi di Archivifuturi 4 di 9

Una occasione unica per scoprire il patrimonio culturale del XX e XXI secolo in un territorio compreso tra l’Alto Milanese e la provincia di Varese, fino ai laghi e il confine svizzero: un’ampia area geografica eletta da importanti artisti contemporanei quale luogo privilegiato per la ricerca, la produzione artistica e caratterizzato dalla presenza di musei, fondazioni, case museo e archivi a loro dedicati.

ARCHIVIFUTURI, organizzata dalla rete Archivi del Contemporaneo, di cui è capofila il MA*GA di Gallarate, è sostenuta da Fondazione Cariplo nell’ambito di Emblematici Provinciali – progetto Switch on. Live arts and community festival con il supporto di Fondazione Comunitaria del Varesotto.

Con l’obiettivo strategico di consolidare e proiettare nel futuro la rete territoriale ARCHIVI DEL CONTEMPORANEO, questa edizione del Festival ha esteso la partecipazione a nuovi enti che si fanno promotori dei valori di integrazione e cooperazione tra istituzioni, arricchimento culturale e valorizzazione territoriale, mirando ad inserirsi stabilmente come partner del network.

Per un mese intero, il festival propone un ricco calendario di mostre, laboratori e attività per i ragazzi e per le famiglie, visite agli studi d’artista, spettacoli teatrali, concerti che coinvolge importanti istituzioni del territorio, come il Museo Maga (Gallarate), il Museo Bodini (Gemonio), Il Borgo di Lucio Fontana (Comabbio), Associazione Franco Fossa (Rho), Museo MIDeC (Cerro di Laveno Mombello), Fondazione Sangregorio (Sesto Calende), Casa Testori (Novate Milanese), Archivio Bonomi (Turbigo), Archivio Missoni (Sumirago), Fondazione Morandini (Varese), Museo Pagani (Castellanza), Riss(e) (Varese), Archivio Tavernari (Varese), Museo Volandia (Somma Lombardo).

Archivifuturi 2023
Museo Pagani Castellanza

L’evento inaugurale del Festival ARCHIVIFUTURI si tiene al MA*GA di Gallarate, venerdì 16 giugno 2023, alle ore 20.30, con And color became sound, concerto di Lorenzo Bovitutti and Friends: un quartetto e sei compositori traducono per la prima volta in suono l’opera dell’artista Luigi Sandroni. Lo spettacolo è organizzato dal Premio Nazionale Arti Visive Città di Gallarate, partner di progetto.

Nel corso della serata si apre la rassegna INTRECCI #2. MA*GA e Missoni per l’arte e l’educazione, con i telai e i 16 tessuti più significativi realizzati dagli oltre 400 studenti durante un intero anno di attività educativa.

Novità della seconda edizione di ARCHIVIFUTURI è il ricco calendario di spettacoli: punto focale del progetto di quest’anno, infatti, sono lo spettacolo dal vivo e le azioni performative in quanto strumenti che ben potenziano la comunicazione e la promozione delle realtà messe in rete. I linguaggi delle arti dal vivo, della musica, del teatro e gli eventi performativi e partecipativi, come workshop e reading, costituiscono dunque l’occasione per creare un’offerta culturale interdisciplinare di grande richiamo rispetto alle arti e ai luoghi particolari e preziosi che caratterizzano il nostro territorio.

Archivifuturi 2023
Archivio Franco Fossa, Rho

Sabato 24 giugno, alle ore 21.00, l’Associazione culturale Festival del Teatro e della Comicità Città di Luino propone alla Casa Lucio Fontana a Comabbio Due racconti. Di Andrea Vitali. Teatro, canzone, letteratura, una serata di teatro, canzone, letteratura altamente poetico, riflessivo e coinvolgente, scandita dalle voci narranti di Andrea Vitali e dell’attore Francesco Pellicini, accompagnati dal cantautore e chitarrista Max Peroni e dal fisarmonicista Fazio Armellini.

Una serata dedicata all’incontro tra musica elettronica ed arti visive animerà l’arena esterna del MA*GA sabato 1° luglio dalle 19.30: Resonance Experience è l’evento organizzato dall’Associazione Culturale LE OFFICINE e Museo MA*GA con il patrocinio di Città di Gallarate, una innovativa performance di proiezioni, giochi di luce ed effetti visivi accompagnata da artisti live e dj set.

Melting point – domenica 2 luglio, alle ore 17.45 al Museo Bodini a Gemonio – è il titolo del concerto del Michele Fazio World Trio (Michele Fazio, pianoforte; Aska Kaneko Maret, violino e voce; Carlos “el tero” Buschini, basso) con brani del recente disco Infinity, dove confluiscono lirismo e melodia mediterranei, ritmo e passione tipicamente argentina, eleganza, raffinatezza e misticismo del Sol levante.

Il clarinetto e il live electronics di Anton Dressler accompagnano il tramonto nello spettacolare giardino vista lago della Fondazione Sangregorio a Sesto Calende, venerdì 7 luglio, alle 19.00, con un concerto dalle sonorità uniche a cura dell’Associazione Musicale G. Rossini ETS.

Archivifuturi 2023
Volandia, Malpensa-Somma Lombardo

Nell’arena esterna del MA*GA, giovedì 13 luglio, alle ore 21.00, il comico, cabarettista, conduttore televisivo, Enrico Bertolino presenta Instant theatre. Estate mi bene, non un monologo tradizionale, ma un confronto diretto dell’attore col pubblico, un dialogo costantemente aggiornato sui temi di più scottante attualità. L’evento è a cura dell’Associazione Festival della Comicità di Luino.

Sempre al MA*GA, sabato 15 luglio, alle ore 21.00, si tiene Musica negli occhi, concerto di Giovanni Falzone, considerato tra i più grandi esponenti della tromba contemporanea, con Valerio Scrignoli, chitarra elettrica, William Nicastro, basso elettrico, Riccardo Tosi, batteria, e il suo progetto Mosche elettriche, uno dei più visionari dell’attuale scena contemporanea. Jazz elettrico, ritmi incalzanti, suoni frenetici, invenzioni armoniche e rock psichedelico nella reinvenzione delle migliori colonne sonore di Ennio Morricone. Spettacolo in collaborazione con l’Associazione Area 101.

Tra le mostre inserite nel programma di ARCHIVIFUTURI, si segnala Tra penna e materia. Tre scultori e un pittore: Floriano Bodini, Nino Cassani, Ernesto Ornati, Pietro Diana in dialogo, ospitata dal Museo Floriano Bodini a Gemonio, dal 18 giugno al 30 luglio 2023. Una serie di opere realizzate tra la fine degli anni ’50 e la fine dei ’60 dai quattro artisti formatisi nelle sale dell’Accademia di Brera, all’esordio della loro carriera, evidenziandone suggestioni, tecniche e tematiche comuni, attraverso l’analisi della loro corrispondenza conservata presso l’Archivio Floriano Bodini di Milano.

Dal 24 giugno al 30 luglio 2023, al Museo Volandia di Somma Lombardo, Inspirée par un Déesse presenta una serie di disegni, studi e progetti del designer Dodo Arslan, innamorato di uno dei veicoli più iconici della storia dell’automobile, la Citroën DS, creato dal genio di Flaminio Bertoni.

Dal 14 giugno al 23 luglio 2023, Enrico Baj è il protagonista della mostra Ubu e altre storie ospitata dalla Sala Fontana di Comabbio, dove totem, maschere, grafiche e dieci grandi tele raccontano le vicende di Ubu, l’eroe patafisico creato dalla fantasia di Alfred Jarry e uno dei soggetti principali di Baj.

Dal 24 giugno al 23 luglio 2023, la Casa Lucio Fontana a Comabbio accoglie 30 scatti di Mario Baratelli che ritraggono lo scultore Mario da Corgeno al lavoro e tra le sue opere, oltre a una selezione di gessi e bronzi del maestro varesino.

100% Un centenario e cento pezzi: Richard Ginori e Gio Ponti. 1923-2023 è il titolo della rassegna in programma al MIDeC – Museo Internazionale del Design Ceramico di Cerro di Laveno Mombello, dal 15 luglio al 30 settembre 2023, che propone più di cento pezzi di Gio Ponti realizzati per Richard Ginori dal 1923, quando assunse la direzione artistica della manifattura. Questo ricco e articolato corpus di manufatti, proveniente da una collezione lavenese, si apre con tre pezzi esposti alla Prima Mostra biennale delle arti decorative internazionali di Monza del 1923.

Archivifuturi 2023

Dal 16 luglio al 31 ottobre 2023, il Museo MA*GA ospita tre appuntamenti espositivi: Il profilo dell’immagine. Arte e fotografia in Italia, dove per la prima volta il Museo dedicherà l’allestimento della propria collezione ai linguaggi fotografici, con i capolavori storici affiancati alle nuove acquisizioni, tra cui le opere di Armin Linke, Bruno di Bello e Paola di Bello; Stazione celeste, la project room dedicata all’ultima ricerca di GianMarco Porru realizzata attraverso un workshop performativo; Fashion report: da Alfa a Missoni. Considerato tra i padri della fotografia di moda italiana, Alfa Castaldi fa parte di quel gruppo di creativi che hanno documentato la trasformazione della vita culturale italiana negli anni sessanta e l’affermarsi della moda italiana nel mondo. Insieme alla giornalista e redattrice di moda Anna Piaggi, sua compagna di vita, Alfa conosce Ottavio e Rosita Missoni, anch’essi tra i pionieri del pret-à-porter italiano, e inizia a fotografare le loro collezioni.

Archivifuturi 2023
Casa Testori, Novate Milanese

Durante i giorni del Festival, gli Archivi apriranno eccezionalmente le loro sedi, con visite guidate gratuite curate dai responsabili degli Archivi e dai giovani studiosi incaricati allo studio e alla gestione degli stessi, progetti educativi, laboratori e attività per i ragazzi e per le famiglie che visiteranno gli spazi, i luoghi e le mostre.

Per il programma dettagliato di ARCHIVIFUTURI, le informazioni e le prenotazioni: museomaga.it

QUI IL PROGRAMMA COMPLETO

 

Il Festival ARCHIVIFUTURI è stato inaugurato nel 2022 come una delle azioni del progetto ARCHIVI DEL CONTEMPORANEO. LOMBARDIA TERRA D’ARTISTI, il cui studio di fattibilità era stato sostenuto nel 2018 da Fondazione Cariplo ed è stato premiato e finanziato tra i vincitori del bando di Regione Lombardia PIC – Piani Integrati della Cultura. Con la creazione del network ARCHIVI DEL CONTEMPORANEO. LOMBARDIA TERRE D’ARTISTI (2021-2022), sono state poste le basi di una collaborazione sinergica tra enti volta a collegare le istituzioni museali e culturali già attive sul territorio dell’alto milanese e della provincia di Varese con gli Archivi d’artista, le case museo, gli studi ancora visitabili, svolgendo un’azione strategica di promozione mediante un’attività di valorizzazione a beneficio del territorio dal punto di vista sociale, ambientale, turistico e anche economico.

Le sedi del Festival

Museo MA*GA, Museo Bodini, il Borgo di Lucio Fontana, Archivio Franco Fossa, Museo MIDeC, Fondazione Sangregorio, Casa Testori, Archivio Bonomi, Archivio Missoni, Fondazione Morandini, Museo Pagani, Riss(e), Archivio Tavernari, Museo Volandia

Partner di progetto

Museo MA*GA, Museo Civico Floriano Bodini, Associazione Il Borgo di Lucio Fontana, Associazione Archivio Franco Fossa, MIDeC Museo Internazionale del Design Ceramico, Premio Nazionale Arti Visive Città di Gallarate, Fondazione Sangregorio Giancarlo, Associazione Giovanni Testori, Associazione Archivio Silvio Zanella e Lilliana Bianchi, Associazione Culturale Festival del Teatro e della Comicità Città di Luino, Associazione Promozione Sociale Area 101, Associazione Musicale G. Rossini ETS.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 14 Giugno 2023
Leggi i commenti

Galleria fotografica

I luoghi di Archivifuturi 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.