Ancora bloccati i magazzini MLE per lo sciopero alla cargo city di Malpensa

Terzo giorno di astensione dal lavoro per gli operai sostenuti dal sindacato di base Cub Trasporti. Chiedono migliori condizioni di lavoro

sciopero MLE

Anche oggi attività bloccata ai magazzini MLE a cargo city di Malpensa. Lo sciopero, iniziato venerdì scorso, riguarda gli operai che si occupano di imbarcare e sbarcare le merci.

A sostenere i lavoratori nella lotta il sindacato di base Cub Trasporti che ha fatto visita al presidio rivelando di aver ricevuto il sostegno dei portuali di Genova e di Savona oltre ai dipendenti del trasporto pubblico di Roma, Palermo e Catania: « Questo è motivo di orgoglio. Dobbiamo andare avanti nella lotta con fiducia perchè vinceremo».

I camion non partono in attesa del carico che sbarca dai cargo.

Per cosa si protesta oggi in MLE?
Ovviamente per le condizioni di lavoro, con una serie di rivendicazioni puntuali spiegate nei giorni scorsi. Punti su cui il sindacato di base ha ottenuto passi avanti, nel confronto con Alha e Wfs, altri due operatori alla cargo city: «Alcune aziende hanno riconosciuto miglioramenti sostanziali, significativi rispetto a un contratto nazionale deludente, mentre Mle non molla. Giustamente i lavoratori non accettano che ci siano disparità» spiega Renzo Canavesi, del sindacato di base Cub Trasporti.

Le giornate di astensione dal lavoro sono state molto frequenti a cargo city nel 2023 e questo secondo Canavesi spiega il ricorso oggi allo sciopero a oltranza: «Dopo tredici scioperi c’è l’idea che non funzioni la protesta per un giorno. Per questo sono andati oltre il regolamento che impone una durata massima di 24 ore per lo sciopero nei trasporti».

È una forma di protesta radicale, che va oltre i regolamenti, anche se si evita il blocco stradale. Al lavoro restano i precari che non possono scioperare, dice Canavesi. «Anche ad Amazon hanno ripreso il lavoro a mezzanotte ma vanno molto a rilento».

Domani, lunedì 12 febbraio, a partire dalle 16.30 i lavoratori in presidio permanente di MLE-BCube dell’aeroporto di Malpensa terranno un’assemblea pubblica per spiegare a tutti gli interessati le motivazioni e le finalità di questa lunga azione di lotta.

di
Pubblicato il 11 Febbraio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.