“Sono entrati i ladri a casa mia in un modo che mai avrei immaginato”: lo sfogo di Emanuela Crivellaro

Quella della presidente della Fondazione Il Ponte del Sorriso è una delle tante denunce e segnalazioni che arrivano dai comuni tra Luvinate e Gavirate. I sindaci si appellano alla popolazione: "Segnalate movimenti sospetti"

Generico 05 Dec 2022

«Qualche giorno fa i ladri sono entrati a casa mia a Barasso, alle 18.30 circa, in un modo che mai avrei potuto immaginare possibile» inizia così la lettera di una cittadina di Barasso che è stata derubata. La vittima del furto è Emanuela Crivellaro, presidente della Fondazione Il Ponte del Sorriso.

Ignoti hanno smontato una pesante vetrata con il vetro blindato e, nonostante l’allarme, hanno visitato frettolosamente la camera da letto razziando i gioielli presenti: « Sono i miei ricordi di una vita, l’anello di fidanzamento, quello al secondo anniversario di matrimonio, l’anello della mia nonna che è nella mia famiglia da almeno 100 anni, due braccialetti, qualche orecchino, uno regalato quando avevo superato un esame difficile all’Università tanti anni fa. Io ho 62 anni».

La constatazione più amara è che lei riteneva di non essere nel mirino dei ladri: «Per come è la mia casa e con un antifurto serio sempre inserito anche di notte, mi sono sentita sempre piuttosto protetta e sicura che i ladri non avrebbero rischiato dove non ci sono patrimoni da rubare. Invece entrano dappertutto, con i più disparati sistemi e lasciano la famiglia che subisce il furto in uno stato di shock, di sconforto e di rabbia, difficili da superare».

Le pagine Facebook dei comuni dell’hinterland varesino tra Luvinate e Gavirate riportano svariati casi di effrazione e di furto: « Questa banda è ancora in giro, hanno colpito anche ieri a Comerio e, la stessa sera che è successo a me, in un’altra casa vicino alla mia e ancora in altre abitazioni più o meno negli stessi giorni e negli stessi paesi. Mi chiedo perchè riescono a circolare indisturbati? Come mai, visti i ripetuti episodi, le forze dell’ordine non pattugliano a tappeto, magari chiamando l’esercito, la zona dove agiscono tutti i giorni? Possibile che in un’epoca di intelligenza artificiale, non si riesca a rilevare i loro movimenti e a proteggere in modo più efficace i cittadini?».

Il Sindaco di Barasso Lorenzo Di Renzo ha invitato la popolazione residente a collaborare con gli agenti di polizia locale segnalando ogni minimo movimento o presenza sospetti: «Si avvisa la cittadinanza che negli ultimi giorni si sono verificati casi di intrusione in abitazioni private a Barasso (via Cassini alti e via Al Ronco), Comerio (zona Cugnolo) e paesi limitrofi. I furti sono avvenuti tra il pomeriggio e l’imbrunire. Prestare la massima attenzione e segnalare qualsiasi persona sospetta alla polizia locale e ai carabinieri di gavirate  o contattare il 112».

Il prossimo 26 febbraio è in calendario un incontro al salone polivalente di Comerio. Il sindaco Michele Ballarini insieme al Comandante della Polizia Locale di Gavirate, Comerio e Luvinate incontrerà i cittadini per presentare il progetto di “Controllo del Vicinato”. Un evento voluto proprio per rispondere alle diverse segnalazioni di furti nella zona: «Sarà l’occasione per fare il punto sullo stato dei vari gruppi di controllo del vicinato già attivi e proporre l’attivazione di nuovi. Si invitano i cittadini a partecipare numerosi.  Rinnoviamo l’invito a prestare massima attenzione e avvisare le forze dell’ordine di eventuali movimenti sospetti»furto d’a.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 16 Febbraio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Avatar
    Scritto da Giorgio Stucchi

    Ringraziate il nostro governo e la sua politica di immigrazione. Sono stati ridotti tutti gli aiuti al mantenimento dei migranti nei vari centri e nelle associazioni sul territorio . In alcuni casi si è riusciti a integrarli al meglio ma in altri mancando i fondi che già erano poca cosa sono stati abbandonati a loro stessi e qualcuno sicuramente vivendo di stenti sarà costretto a delinquere. Restate voi senza niente e poi non mettetevi a rubare con la dame e il freddo . Questa operazione è voluta a tavolino proprio per esacerbare ancora di più l’intolleranza ed estremizzare il voto dei cittadini. L’anello al naso io l’ho già tolto e voi ?

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.