A Luino più sicurezza grazie a un coordinamento per i tagli boschivi lungo le strade

Emessa l’ordinanza su tutto il territorio comunale. Ruolo primario assegnato alla Protezione Civile locale. Martinelli: "Più sicurezza agli utenti della strada"

generica

Una gestione oculata del patrimonio forestale confinante con le strade. La chiamata alla responsabilità dei proprietari e, in assenza di questi, interventi veloci volti alla messa in sicurezza delle aree pertinenti alla viabilità comunale con l’azione anche della Protezione Civile locale.

È questo il quadro dell’ordinanza emessa dal Comune di Luino con oggetto il taglio e la manutenzione delle piante lungo le strade comunali al fine di garantire la sicurezza pubblica e la viabilità (ORDINANZA SINDACALE N. 9 DEL 17/04/2024). Un atto che richiede ai privati dei terreni confinanti con strade comunali di provvedere al taglio di manutenzione delle siepi, rami e piante che si protendono oltre i confini delle rispettive proprietà e comunque invadono fasce di rispetto stabilite dalle leggi e dai regolamenti per le diverse tipologie di infrastruttura ad uso pubblico e di pubblico servizio e transito.

Per garantire l’applicazione di quanto sopra e per il perseguimento della tutela della pubblica incolumità e la sicurezza della circolazione, quindi, nel caso i privati risultassero inadempienti a tali obblighi, sarà il Comune (mediante l’esercizio dei poteri sostitutivi), decorsi 30 giorni dalla notifica della Ordinanza, senza ulteriore avviso ai privati a procedere a tagli ed abbattimenti.

È prevista quindi anche l’azione coordinata della Protezione Civile di Luino che potrà intervenire sui terreni in quest’ottica di manutenzione ordinaria con azioni di taglio e manutenzione volti alla sicurezza delle vie di comunicazione.

IL CONTESTO NORMATIVO

Come norma sono i proprietari dei terreni che devono provvedere alla manutenzione delle aree pertinenti alla viabilità comunale. Ma molto spesso, vuoi per assenza o vuoi per noncuranza, si mantiene uno stato di abbandono che può generare gravi danni alla circolazione e alla sicurezza dei cittadini.

L’atto emesso dall’amministrazione luinese specifica gli obblighi e le tempistiche in capo ai destinatari e che le operazioni di taglio dovranno essere effettuate previa denuncia di taglio presso l’Ente competente e che sarà necessario contattare l’Ufficio infrastrutture del Comune di Luino per accertare la tempistica di esecuzione dei lavori e per poter predisporre eventuali ordinanze di chiusura della strada.

Le operazioni di taglio dovranno essere eseguite conformemente al Regolamento Regionale Forestale del 20 luglio 2007, n. 5 e successive modifiche e integrazioni. In caso di mancato rispetto dei termini e delle disposizioni dell’ordinanza, come già esposto, le operazioni di taglio saranno eseguite d’ufficio dall’Amministrazione Comunale.

In questo caso il legname di risulta sarà trattenuto dall’Amministrazione Comunale e i proprietari dei fondi non potranno accampare alcun diritto su di esso. Tutte le operazioni dovranno essere eseguite con la massima attenzione per evitare ogni possibile pericolo alla circolazione veicolare.

«È un atto che ci siamo sentiti in dovere di adottare per richiamare alla responsabilità quei proprietari noncuranti o anche, nei casi di indeterminazione dei questi, risolvere il problema e offrire più sicurezza agli utenti della strada – dice Ivan Martinelli, assessore alla sicurezza stradale, Polizia Locale e Protezione Civile -. Abbiamo voluto coinvolgere la Protezione Civile di Luino e crediamo che il loro operato sia fondamentale sul territorio, unito a quello dei tecnici di Comunità Montana Valli del Verbano e del nucleo forestale dei Carabinieri».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 18 Aprile 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.