Un giorno sul Lago Maggiore e di Como con il treno degli anni Venti

Otto le date previste da primavera a inizio autunno a bordo del treno con carrozze e locomotive elettriche storiche. Quattro le partenze verso il Verbano, quattro verso il Lario

treno storico Trenord

Un giorno al lago, alla scoperta di paesaggi stupendi, viaggiando a bordo di un treno storico degli anni Trenta.
È la proposta del treno storico FNM, con otto date diverse – dalla primavera a inizio autunno – per scoprire il lago Maggiore e il lago di Como.

Dopo gli ottimi risultati dello scorso anno, la stagione dei treni storici e raddoppia l’offerta: non solo viaggi verso il Maggiore, ma anche sulle sponde del Lario.

Grazie al contributo finanziario di Regione Lombardia, nell’ambito del ‘Contratto di servizio 2023-2027’ stipulato tra Regione e Ferrovienord, da domenica 14 aprile si potrà compiere un’esperienza affascinante a bordo di tre carrozze di prima classe AZ 130-136-137, costruite nel biennio 1924-25 e ora completamente restaurate.

Il primo appuntamento prevede la partenza da Milano Cadorna per raggiungere la stazione di Como Lago. I biglietti sono già disponibili sul sito di Trenord (qui).

Quattro saranno le partenze verso il Verbano – stazione di Laveno Mombello Lago – e quattro verso il Lario – stazione di Como Lago.

Il biglietto A/R consente anche di raggiungere la stazione di partenza di Milano Cadorna da qualunque località della Lombardia, sui normali treni Trenord. I ragazzi fino a 14 anni viaggiano gratuitamente, prenotando il biglietto per assicurarsi il posto a sedere

Il treno storico Ferrovie Nord Milano

Il treno storico di Trenord è composto da tre carrozze di prima classe AZ 130-136-137 degli anni 1924-25, viene trainato dalla locomotiva elettrica E 600-03, costruita da OM-CGE nel 1928, e dalla E 610-04, prodotta dalla Breda-CGE nel 1949.

Una carrozza di 97 anni solca i binari della stazione di Saronno

Il primo viaggio di domenica 14 aprile

I posti offerti sono 160 e gli orari sono i seguenti: da Milano Cadorna partenza alle ore 9.40, tappa a Saronno (ore 10.36) e arrivo a Como Lago alle ore 11.30. Il rientro è previsto con partenza da Como Lago alle ore 16.30, tappa a Saronno alle ore 17.26 e arrivo a Milano Cadorna alle ore 18.17.

«La proposta dei treni storici – spiega l’assessore regionale ai Trasporti e Mobilità sostenibile, Franco Lucente – è particolarmente gradita e viste le richieste abbiamo deciso di implementare l’offerta, con nuovi treni sulla linea Milano-Como Lago che si vanno ad aggiungere a quelli che servono la Milano-Laveno Mombello Lago. In tutto, effettueremo otto corse turistiche da aprile a novembre, rispetto alle 3 del 2023. Viaggi immersivi e dall’alto valore storico, culturale e turistico. Famiglie, bambini e appassionati possono apprezzare luoghi unici della nostra Lombardia, dagli splendidi scorci che offrono i laghi di Como e Maggiore sino ai borghi che impreziosiscono il territorio, a bordo di treni dal grande fascino, alla scoperta di un modo di viaggiare unico, originale e indimenticabile».

«Il nostro obiettivo è regalare una nuova immagine della ferrovia – aggiunge Lucente – capace di regalare emozioni e di coniugare la mobilità sostenibile con progetti diretti anche alla valorizzazione turistica dei territori».

Le date dei treni storici da Milano verso Lago Maggiore e di Como

Grazie alla collaborazione con Trenord, che si occupa della trazione e della manutenzione dei treni, il programma prevede le seguenti corse:

• domenica 14 aprile 2024 – Milano Cadorna – Como Lago

• domenica 28 aprile 2024 – Milano Cadorna – Laveno Mombello Lago

• domenica 5 maggio 2024 – Milano Cadorna – Como Lago

• domenica 19 maggio 2024 – Milano Cadorna – Laveno Mombello Lago

• domenica 2 giugno 2024 – Milano Cadorna – Como Lago

• domenica 15 settembre 2024 – Milano Cadorna – Laveno Mombello Lago

• domenica 6 ottobre 2024 – Milano Cadorna – Como Lago

• domenica 17 novembre 2024 – Milano Cadorna – Laveno Mombello Lago

 

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Pubblicato il 05 Aprile 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.