Natale 2023

La pasta fresca e i sapori del Lago Maggiore alle Bottega Numero 5, nel cuore di Angera

Dai tortellacci di lago agli gnocchi di montagna fatti in casa impreziositi dall’asparago di Angera e dalla pancetta ossolana, passando per la tartare di fassona alla culatella di maialino nero alla milanese. Sono tante le specialità che si possono degustare

Mangiare nel Varesotto - La Bottega N.5 Angera

L’aria del Lago Maggiore, l’atmosfera del borgo ai piedi della Rocca di Angera e, soprattutto, un gustoso menù improntato sui sapori del territorio: alla Bottega N. 5 gli ingredienti perfetti per un pranzo o una cena in grado di stuzzicare con originalità l’appetito e soddisfare il palato certamente non mancano.

Galleria fotografica

La Bottega N.5 Angera 4 di 19

L’hostaria a conduzione familiare è il «sogno» a cui lo chef Alessandro Cazzulli ha dato vita nella primavera del 2021, quando, dopo l’esperienza ne Il borgo in bottega sempre ad Angera, ha aperto il locale nella centrale Piazza Garibaldi. Alla Bottega N.5 sono bastati meno di quattro anni per diventare un punto di riferimento importante, anzi “un faro” vista la posizione vicino al porto asburgico, della ristorazione del Varesotto e più in generale del Verbano, come dimostrato dalla frequente presenza di giocatori della Pallacanestro Varese, o di scrittori e registi come il recentemente scomparso Aldo Lado. Ospiti che scelgono di vivere l’esperienza del Lago Maggiore (e delle vicine montagne piemontesi) a 360 gradi, il tutto in chiave moderna ma con un forte impronta sulla tradizione.

Mangiare nel Varesotto - La Bottega N.5 Angera

«Hostaria con specialità pasta fatta in casa e pesce di lago» si legge all’ingresso della Bottega N.5, che nella bella stagione, come quella ormai alle porte, conta di un ampio dehor esterno affacciato sul verde pratone angerese, nel pieno centro angerese e dunque a pochi passi dal Lago Maggiore. Dehor utilizzato nelle giornate d’estate anche per ospitare musica dal vivo ed eventi consultabili sul sito del ristorante nell’apposita sezione, a partire dal cenone di capodanno.

La cucina di lago e i prodotti tipici della montagna, d’altronde, sono nel dna e nel sangue di chef Alessandro, che ha ereditato la passione per i fornelli da mamma Rina e papà Roby, cuochi con una lunga tradizione alle spalle e oggi al servizio dei clienti dell’hostaria con la loro pasta fresca, fiore all’occhiello nel menù della Bottega N.5 insieme al pescato del Lago Maggiore. «Fin da bambino i miei genitori mi hanno trasmesso la passione per la cucina e la voglia di portare sul piatto sapori nuovi. Quando ero bambino e mi chiedevano cosa volevo fare da grandi io non avevo dubbi: ho sempre voluto aprire un ristorante che rispecchiasse la mia idea di cucina. Il Lago Maggiore è casa mia, qui ho sempre vissuto e lavorato, e ho anche studiato cucina. Da ragazzo, infatti, frequentavo la scuola alberghiera di Arona, ogni giorno prendevo il battello che collega la sponda lombarda a quella piemontese. Il legame con l’acqua dolce è sempre stato forte».

Mangiare nel Varesotto - La Bottega N.5 Angera

Dai tortellacci di lago – «i ravioli simbolo della Bottega» agli gnocchi di montagna fatti in casa impreziositi dall’asparago di Angera e dalla pancetta ossolana, passando per la tartare di fassona alla culatella di maialino nero alla milanes. Il menù proposto dallo chef è stagionale e selezionato, chi cerca i sapori del territorio certamente non rimarrà deluso, ma senza che il lago rappresenti mai un limite nella cucina, aperta anche ad altri orizzonti culinari. L’entusiasmo e la fantasia di Alessandro in cucina diventano complementari alla cordialità in sala di Genni, che all’interno della Bottega è sempre disponibile a consigliare ai clienti un’altra specialità della casa, ovvero l’ampia scelta di vini con cui abbinare i propri piatti.

«Cosa caratterizza la Bottega? – chiediamo ad Alessandro -,  Sicuramente il fatto di puntare molto su prodotti a chilometro zero, che sia il pesce del lago, che scelgono quotidianamente, o le succulente carni del vicino Piemonte, in particolare del Vco, che si trova appena oltre lo specchio d’acqua del Maggiore. Se c’è un piatto che non tolgo mai dal menù? Il maialino iberico cotto lentamente a 36 ore, ormai è un grande classico della nostra cucina».

La Bottega N.5
Piazza Garibaldi 5, Angera
Tel. 03311352992
Whatsapp 3347662028

Sito internet | Facebook | Instagram

di
Pubblicato il 13 Maggio 2024
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La Bottega N.5 Angera 4 di 19

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.