Da Casciago un racconto da incubo: “Mi sono trovato davanti al letto un ladro in piena notte”

È successo nella notte tra domenica 9 e lunedì 10 giugno. Un ladro è entrato dalla finestra di casa sua in zona Casciago bassa, non lontano dal parco della Pinetina, mentre il proprietario e la sua famiglia dormivano

Generico 10 Jun 2024

Svegliarsi di notte con un’ombra davanti al letto è una delle cose che spaventa di più, più o meno chiunque. Vivere un momento del genere fortunatamente non è una cosa “abituale”, ma quando succede lascia il segno.

Questo vero e proprio incubo reale lo ha vissuto un casciaghese nella notte tra domenica 9 e lunedì 10 giugno. Un ladro è entrato dalla finestra di casa sua in zona Casciago bassa, non lontano dal parco della Pinetina, mentre lui e la sua famiglia dormivano. Ecco cosa ci ha raccontato, con la volontà innanzitutto di mettere sull’avviso i suoi concittadini.

«È successo alle 4 meno cinque di lunedì mattina. Stavo dormendo e all’improvviso mi sono svegliato di soprassalto e mi sono trovato davanti questa ombra. Mi sono messo ad urlare e mi sono alzato di slancio, cominciando a correre. Era una sola persona, un energumeno da quello che mi è parso in quella situazione di dormiveglia. È scappato dalla stessa finestra da cui è entrato, buttando giù sedie e tavolo per non farsi prendere nella sua fuga. In casa c’eravamo tutti, io, mia moglie e i miei due figli – spiega l’uomo derubato -. Sono ancora scosso, non tanto per il furto (ha portato via poche centinaia di euro) quanto per lo spavento e per la sensazione di essere stato violato nel mio “nido”, a casa mia. Senza contare del pericolo essendoci in casa anche i ragazzi e mia moglie. Ho subito chiamato i carabinieri che sono arrivati in pochi minuti e sono stati davvero gentili e comprensivi. Stamattina vado in caserma a sporgere denuncia».

Il fatto è stato segnalato anche all’amministrazione comunale appena rieletta. Il sindaco Mirko Reto ricorda l’importanza di denunciare nell’immediatezza per permettere di controllare subito le immagini registrate dalle telecamere, presenti in prossimità di tutti gli accessi del paese, in modo da controllare le auto “sospette” in entrata e in uscita.

(immagine elaborata con l’intelligenza artificiale)

di
Pubblicato il 12 Giugno 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.