Rivoluzione Varese: addio a Baiano, tocca a Bettinelli

Salta il secondo allenatore della tribolata stagione biancorossa: il tecnico campano paga anche lo sfogo di Casale. Squadra al tecnico di Induno, anch'egli ex assistente di Sannino

Novara - Varese 0-0 (inserita in galleria)

Nuova rivoluzione tecnica in casa Varese Calcio dove è appena avvenuto un riassetto societario con il ritorno deciso in sella dell’accoppiata Basile-Taddeo: la prima decisione pesante è già arrivata e riguarda il secondo cambio stagionale di allenatore. Francesco Baiano chiude qui la sua esperienza e lascia il posto a un altro mister dal passato biancorosso, Stefano Bettinelli.

Una scelta maturata nella serata di oggi, lunedì 13 marzo, ma che aveva già avuto avvisaglie nel pomeriggio, dopo che i due soci di maggioranza si erano visti a pranzo in un centro commerciale non lontano dall’abitazione di Taddeo. In realtà il cambio di allenatore non è stata la prima mossa dal re-insediamento dei due in sella al Varese: nel frattempo era stato rimesso al suo posto anche il direttore sportivo Alessandro Merlin, che era stato momentaneamente “congelato” dalle sue funzioni nei giorni scorsi.

Naturalmente però, la notizia bomba riguarda il ritorno in panchina di Stefano Bettinelli, ex assistente di Beppe Sannino (proprio come Baiano) e già capo allenatore del Varese in Serie B, nel finale della stagione 2013-14 (con la salvezza ai playout ai danni del Novara) e nell’annata successiva quando però non riuscì a evitare la retrocessione, in mezzo a un continuo cambio dei vertici societari.

A risultare fatale per Baiano è stata la recente sconfitta di Casale Monferrato e – forse ancora di più – il successivo sfogo davanti a taccuini e telecamere, nel quale l’allenatore campano chiese di risolvere al più presto i problemi finanziari che stavano togliendo serenità ai giocatori, indietro con i pagamenti. Un’uscita legittima ma che gli era già costata una reprimenda da parte dei vertici del club, ora trasformatasi nell’esonero.

Baiano, dal canto suo, non aveva più i risultati a sorreggerlo: nel girone di ritorno (iniziato con il 2017) l’allenatore campano ha raccolto 11 punti in nove partite e soprattutto non è riuscito a vincere in casa da prima di Natale, quando il Varese batté il Verbania. Viste le frenate delle concorrenti, si può dire che anche i biancorossi abbiano perso parecchi treni buoni per restare in testa e questo ha contribuito a far saltare l’allenatore.

In un primo momento sembrava possibile il ritorno di Ernestino Ramella, primo tecnico di questa bizzarra annata, ma con il passare delle ore ha preso quota la candidatura di Bettinelli, ufficializzato infine in serata con il seguente comunicato:

Varese Calcio comunica di aver esonerato l’allenatore Francesco Baiano e di averlo sostituito con Stefano Bettinelli. Il nuovo responsabile tecnico verrà presentato alla vigilia del prossimo impegno di campionato dei biancorossi contro la Pro Sesto. A Baiano vanno i ringraziamenti della società per il lavoro svolto con grande professionalità. A Bettinelli, che ben conosce la realtà del Varese, un grande “in bocca al lupo”.

 

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 13 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gigios

    Terzo cambio al Varese ovvero a volte ritornano, perché altrove non li vuole nessuno e soprattutto vengono gratis. La dirigenza dimostra di avere poche idee e tutte sbagliate.