«Gerenzano ha bisogno di cambiare»

Il centrodestra spiega la scelta di ricompattarsi e di candidare Elena Raimondi, già assessore a Saronno

riceviamo e pubblichiamo

1)  Anche questi ultimi 5 anni di amministrazione leghista sono stati caratterizzati da una gestione personalistica ed arrogante della cosa pubblica.

Pesanti errori nella gestione amministrativa (come ad esempio il rifacimento della pavimentazione della Piazza, la chiusura del giornale comunale, l’abbandono del centro del paese, lo sviluppo abitativo slegato dall’adeguamento dei servizi…. i daini in fuga per il territorio comunale…) manifestano tutta l’inconsistenza degli amministratori leghisti. Tra questi prevalgono interessi e personalismi ed uno spasmodico attaccamento alla poltrona che rendono impossibile qualsiasi collaborazione.

La posizione preconcetta  e strumentale che caratterizza sistematicamente le uscite pubbliche degli  esponenti  della Lega Nord ben evidenzia l’atteggiamento di chiusura leghista in ogni campo.

Il loro modo di concepire e amministrare la cosa pubblica ormai non è certo una novità bensì, dopo tredici anni,  il vecchio da buttare.

2) La lista “Insieme per Gerenzano” se da un lato puo’ sembrare un tentativo  volenteroso dall’altro evidenzia grossi limiti e carenze. La volontà di costruire un raggruppamento eterogeneo, senza condizionamenti di partito ma basato su una sbandierata ed autoreferente indipendenza  e su di una non meglio verificata competenza dei partecipanti, è infatti tutta da dimostrare.

Il nuovo non costituisce di per se una garanzia: non basta essere nuovi, o autoproclamarsi tali, per saper governare.

Le dichiarazioni fatte dai rappresentanti della Margherita secondo i quali il loro appoggio e la loro presenza in lista è funzionale alla creazione del Partito Democratico, rendono manifesta una pesante ipoteca posta sulla reale autonomia del gruppo. Al tempo stesso evidenziano la grandi ingenuità di coloro che si ostinano a credere, e a voler far credere,  che questa lista sia totalmente indipendente dai partiti.

3) Forza Italia, in coerenza con la posizione tenuta in questi anni, ha pertanto ritenuto di concorrere alla definizione di una coalizione in grado di portare una svolta positiva nella vita politica e amministrativa di Gerenzano.

Questo nella convinzione di essere in grado di presentare agli elettori una alternativa politica alla attuale Amministrazione ed una lista di persone capaci di ricoprire gli incarichi amministrativi animati da autentico spirito di servizio verso la cittadinanza ed il paese intero.

Sosteniamo, costituendone parte essenziale  e vitale, la lista  “LIBERTA’ per GERENZANO” alle prossime elezioni amministrative del 27/28 maggio indicando, nella nostra concittadina, Elena Raimondi candidato Sindaco.

L’attenzione alla famiglia, che deve essere al centro della vita politica e sociale, il miglioramento della qualità della vita dei gerenzanesi in termini di sicurezza e di vivibilità del territorio, il rispetto dei diritti delle persone, un rapporto trasparente e di confronto con la Pubblica  Amministrazione sono punti cardini dell’impegno dei candidati di Forza Italia presenti in  lista.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.