Pacemaker salvavita per il cuore dei cani

Alla Clinica Veterinaria Malpensa anche un servizio di telemedicina attivo 24 ore su 24 al sito www.ecgontheweb.com

Una momentanea perdita di coscienza, le zampe non reggono il peso del corpo e le mucose diventano pallide, ma in poco tempo il nostro fedele amico torna in piedi. Sono i sintomi della sincope, che colpisce anche i cani, soprattutto se anziani. Il rimedio? Impiantare un pacemaker. E’ questa infatti la terapia d’elezione per il trattamento della sindrome del seno cardiaco malato e dei blocchi atrioventricolari, alla base della sincope.

Anche i nostri amici a quattro zampe possono ora giovarsi della tecnologia e tornare a correre e giocare grazie alla competenza ed esperienza della Clinica Veterinaria Malpensa di Samarate, nella quale è stato attivato un laboratorio di elettrofisiologia, che consente, mediante l’utilizzo di diversi presidi, di svolgere interventi diagnostici e terapeutici per la cura delle bradiaritmie e delle tachicardie sopraventricolari e ventricolari nel cane.

Da alcuni mesi, inoltre, ha preso il via il servizio di telemedicina, attraverso il sito www.ecgontheweb.com, che consente la lettura di tracciati elettrocardiografici e monitoraggi Holter on-line grazie ad esperti in campo aritmologico 24 ore su 24. Il servizio consente infatti, ai medici veterinari iscritti, di ottenere la refertazione e le indicazioni terapeutiche entro 24 ore dall’invio del tracciato elettrocardiografico oppure, nel caso in cui sussista un’urgenza segnalata, entro due ore.  

«Il tracciato elettrocardiografico può essere acquisito in formato digitale e spedito on-line oppure su carta termica ricorrendo per la spedizione al servizio di posta prioritaria – spiega Roberto Santilli, già presidente della Società Italiana di Cardiologia Veterinaria –. A oggi 25 centri si riferiscono al nostro sito per la refertazione di monitoraggi Holter e cento per consulenza su esami elettrocardiografici». Le bradiaritmie nel cane sono le cause aritmiche più comunemente all’origine della sincope, cioè della perdita globale di coscienza, caratterizzata da caduta improvvisa, con lingua pallida, perdita di urina e, solo dopo la caduta, contrazioni degli arti, il tutto con una durata solitamente inferiore ai 15 secondi. La ripresa è rapida e pronta. Nel cane la bradicardia sintomatica può essere causata da disfunzioni del nodo del seno (sindrome del seno malato), disturbi della condizione atrioventricolare (blocco atrioventricolare di II° e III°) o malattie del miocardio atriale (silenzio atriale persistente). Le razze Schnauzer nano e West Highland White terrier sono le più ‘sensibili’ alla sincope. «Nel nostro centro vengono impiantati circa 15-18 pacemakers all’anno – aggiunge Santilli – si utilizzano sia apparecchi monocamerali sia bicamerali, dando particolar importanza specialmente, nei cani giovani, alla stimolazione ventricolare fisiologica atrio-guidata. Nell’ultimo anno, la terapia elettrica mediante pacemaker è stata anche attuata, seguendo le orme della medicina umana, in pazienti affetti da fibrillazione atriale e conseguente tachicardiopatia refrattaria alla terapia farmacologica. Tale tecnica interventistica si basa sull’ablazione mediante radiofrequenza del fascio di His e conseguente impianto di pacemaker bi-ventricolare».

La Clinica Veterinaria di Samarate è uno dei centri di riferimento nazionale per queste patologie: settimanalmente decine di casi vengono riferiti al laboratorio di elettrofisiologia per la diagnosi e la terapia delle aritmie. Il laboratorio di elettrofisiologia clinica permette anche di diagnosticare in maniera precisa il meccanismo alla base dell’innesco e del mantenimento delle aritmie. «È possibile così effettuare un trattamento definitivo, tramite ablazione con radiofrequenza – conclude Santilli – Mediante l’inserimento di un particolare elettrocatetere ablatore, abbiamo la rapida e definitiva risoluzione dell’aritmia sopraventricolare, consentendo al nostro cane di svolgere una vita normale senza la terapia farmacologica altrimenti indispensabile».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.