Matrimoni all’Isola dei pescatori

Costo: 500 euro per chi risiede a Stresa, mille per i forestieri

Sarà l’eco delle nozze tra John Elkann e Lavinia Borromeo e il desiderio di emulare una coppia famosa; saranno la tradizione e il fascino romantico dell’ambiente. Sta di fatto che sono numerose le giovani coppie che inoltrano al Comune di Stresa la richiesta di sposarsi sulle Isole Borromee. La risposta era finora negativa poichè la celebrazione del matrimonio civile doveva necessariamente avvenire presso la Casa comunale. Ora però il sogno può trasformarsi in realtà in seguito alla delibera con cui la Giunta ha istituito un ufficio separato di Stato Civile sull’Isola dei Pescatori, luogo romantico per eccellenza, in un edificio comunale di via Lungo Lago già adibito a sede della Pro loco.
Il privilegio di legarsi per la vita in un ambiente così ambito è riservato gratuitamente solo ai pochi abitanti dell’isola.
Per i residenti a Stresa costa 500 euro, per chi giunge dall’esterno mille euro: una scelta, insomma, che non tutti possono certo permettersi, ma c’è chi per l’occasione non bada a spese e proprio per gli elvetici che inaugurano questi appuntamenti nuziali sull’Isola Superiore è un prezzo che vale la pena pagare per vivere in un simile posto uno dei giorni più importanti della vita. «Un famoso manifesto di alcuni anni or sono dal titolo "Sposi a Stresa" – ricorda il Sindaco – testimoniava già l’attrazione del nostro territorio per il giorno delle nozze. Molti coniugi chiedono anche di potervi celebrare simbolicamente la ripetizione del loro matrimonio per rinnovare la promessa di fedeltà. Ora si offre un’altra opportunità, con una proposta che costituisce ulteriore occasione per promuovere Stresa e le Isole e conferma anche in una simile circostanza la loro vocazione turistica».
E che il Comune intenda sfruttare tale opportunità lo dimostra l’intento di aprire un nuovo link dal titolo “Sposarsi a Stresa” nel sito internet ufficiale del Comune.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore