Crisi Alitalia, a Malpensa chiude la Sasco

Venticinque lavoratori a casa. L’addio al comparto merci di Alitalia ha prima portato alla cassa integrazione e poi alla mobilità

Ennesima conseguenza della crisi di Alitalia a Malpensa. Il de-hubbing della compagnia tricolore si fa sentire anche e soprattutto nel settore cargo. L’addio al comparto merci di Alitalia ha prima portato alla cassa integrazione e al licenziamento un buon numero di lavoratori di Alha e delle cooperative collegate alla società che movimentava merci per il vecchio vettore di bandiera. Ora anche alla Sasco, società partecipata al 75 per cento da Alha e per il resto da Alitalia, 25 lavoratori di Malpensa, Venezia, Torino e Bologna verranno lasciati a casa: chiude l’attività documentale dopo che da dicembre era già partita la cassa integrazione per due giorni alla settimana. La notizia è stata comunicata ai lavoratori ieri, martedì 14 aprile: la società faceva da interfaccia tra i voli in arrivo e le società di spedizione. Con l’addio dei tre aerei full cargo e con il pesante ridimensionamento dei voli misto passeggeri e cargo di Aliutalia, la Alha ha provveduto a tagliare i dipendenti della Sasco. Il mercato merci si sta lentamente riprendendo con l’arrivo di Air France Cargo, Alis, Cargolux, ma la crisi evidentemente non ha lasciato spazio. Ora per i lavoratori si prospetta la possibilità di una ricollocazione, comunque difficile per il momento economico di crisi.   

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Aprile 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.