Dalla Sassonia alla Liuc per nuove collaborazioni

Delegazione del Parlamento regionale della Sassonia Anhalt in visita all'Università Carlo Cattaneo martedì 11 maggio

Una delegazione del Parlamento regionale della Sassonia Anhalt, guidata da Tilman Tögel, Presidente della Commissione Economia e Lavoro, sarà ospite domani, martedì 11 maggio, presso l’Università Carlo Cattaneo – LIUC a partire dalle ore 14:45: l’incontro si configura come la seconda tappa di un percorso di reciproca conoscenza tra l’Unione degli Industriali della Provincia di Varese e la regione tedesca, iniziato nel mese di ottobre 2008 con una serie di contatti tra alcune imprese del territorio e altre sassoni afferenti al settore della chimica e gomma. Un’occasione, questa, di particolare importanza in un momento di crisi quale è quello che stiamo vivendo, in cui risulta fondamentale l’apertura a nuovi mercati.
Scopo di questo secondo incontro, fortemente voluto dai parlamentari sassoni, è quello di rafforzare i rapporti istituzionali per intraprendere un ulteriore step, ovvero quello di possibili contatti tra le università sassoni e la LIUC, per implementare così le già numerose possibilità di scambi internazionali offerte agli studenti.
La speranza è quindi quella che si possa ripetere con il land Sassonia Anhalt ciò che nei mesi scorsi si è verificato con l’area di San Pietroburgo, con la cui Università la LIUC ha stretto un accordo di collaborazione. In quella occasione i contatti a livello dei rispettivi ambienti accademici sono stati propiziati dai contatti in atto tra le imprese e gli organismi di rappresentanza di queste ultime.
Si tratta di un approccio improntato al “fare sistema” tra imprese, istituzioni e università: un approccio pragmatico e, come si è dimostrato, foriero di ottimi risultati. Per tale motivo la visita di domani della delegazione del Parlamento della Sassonia Anhalt si svolgerà in Università Cattaneo alla presenza dei vertici del mondo politico ed imprenditoriale della Provincia di Varese.
L’incontro vedrà infatti la presenza, oltre che del Rettore della LIUC Andrea Taroni e del Presidente di UNIVA Michele Graglia, del Presidente della Provincia di Varese Dario Galli e del Presidente della Camera di Commercio di Varese Bruno Amoroso.
Dopo i saluti istituzionali delle autorità, la delegazione sassone sarà guidata in un tour all’interno dell’Università; a seguire si terrà un workshop in cui verranno illustrati i caratteri salienti del territorio della Provincia di Varese, soprattutto da un punto di vista produttivo, e in cui sarà dato conto dell’attività di una società di promozione degli investimenti delle imprese italiane in Sassonia, con l’ausilio di una case history fortemente emblematica a riguardo.
Programma
ore 14.45 – Arrivo della delegazione presso LIUC
ore 15.00 – Saluti istituzionali
• Michele Graglia, Presidente Unione degli Industriali della Provincia di Varese
• Dario Galli, Presidente Provincia di Varese
• Bruno Amoroso, Presidente Camera di Commercio, Industria Agricoltura e Artigianato di Varese
• Tilman Tögel, Presidente della Commissione Economia e Lavoro, Sassonia Anhalt
• Andrea Taroni, Rettore Università Carlo Cattaneo – LIUC
Visita all’Ateneo
Ore 17.00 – Inizio del workshop
Focus provincia di Varese
• Filmato introduttivo
• Paola Margnini – Presentazione della territorio della provincia di Varese e dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese
• Focus Sassonia Anhalt
• Roberto Fontanelli, Rappresentante IMG Italia
Case history
• Giorgio Gabriele Locci, Amministratore Delegato Almeco GMBH
Q&A
Conclusione
ore 18.00 – Aperitivo

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 maggio 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore