Preso il rapinatore con la passione per i teschi

Arrestato dai Carabinieri il secondo responsabile della rapina del 12 novembre al negozio di alimentari di Gerenzano

Nascosto dietro una maschera da teschio aveva rapinato il supermercato con un complice, era scappato e si era nascosto, ma nel giro di una settimana è stato individuato ed arrestato.

I Carabinieri della Compagnia di Saronno sono andati sul sicuro quando ieri hanno fermato in una via cittadina un tossicodipendente senza fissa dimora, fortemente sospettato di essere uno dei due rapinatori che lo scorso 12 novembre hanno messo a segno un colpo in un piccolo supermarket di Gerenzano, in via Manzoni.  L’arrestato, un 40enne già conosciuto per i suoi numerosi precedenti penali, risultava irreperibile fin dalla sera della rapina, insieme ad un complice armato di una grossa pistola (già finito in manette qualche ora dopo la rapina).

I due, la sera del 12 novembre poco prima della chiusura avevano  irruzione all’interno del negozio di alimentari di via Manzoni 20, e sotto la minaccia dell’arma si erano fatti consegnare dal proprietario i pochi spiccioli contenuti nella cassa: 90 euro. Nel tentativo di impedire la rapina, il titolare del negozio aveva ingaggiato una breve colluttazione con uno dei due malviventi, riuscendo a sfilargli il passamontagna e costringendo entrambi a darsi alla fuga.

Gli indizi di colpevolezza acquisiti dai Carabinieri della Compagnia di Saronno avevavno subito trovato pieno riscontro nelle ammissioni del primo arrestato. Ulteriori indizi erano stati forniti dalla maschera a foma di teschio (una vera passione il teschi per il 40enne, che se ne è fatti anche tatuare sul corpo) e dai vestiti che il malfattore aveva utilizzato durante la commissione della rapina, che aveva buttato durante la fuga nel tentativo di sottrarsi alla cattura. Anche su questi reperti verranno effettuati i necessari accertamenti tecnici ad opera del R.I.S. di Parma.

L’arrestato si trova ora nel carcere di Busto Arsizio a disposizione della Procura della Repubblica e in attesa della convalida dell’arresto da parte del Giudice. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore