Alla Bit per spiegare perché a Varese un giorno non basta

L'Agenzia del Turismo si prepara alla fiera italiana più importante del settore e rilancia: «Porteremo un gruppo di buyer europei a scoprire le bellezze varesine»

francesca brianza paola della chiesaA Varese un giorno non basta. Lo slogan dell’Agenzia del Turismo accompagnerà la nuova missione varesina alla Bit, la Borsa italiana del turismo in programma dal 17 al 20 febbraio nei padiglioni di Rho. Quest’anno però c’è una grossa novità. Accanto alla tradizionale vetrina in fiera per cercare di catturare l’interesse dei potenziali turisti e operatori è in programma una visita sul territorio da parte di un gruppo di buyers provenienti da Spagna, Germania, Francia e Lussemburgo. Gli operatori, specializzati nell’organizzazione di vacanze per famiglie e gruppi, saranno accompagnati dall’Agenzia del Turismo alla scoperta dei luoghi più interessanti del Varesotto tra cui Santa Caterina, il Lago Maggiore, il Lago di Varese e il Sacro Monte. Gli ospiti dormiranno in alcuni hotel della provincia e assaggeranno i prodotti tipici del territorio. «L’iniziativa – spiega l’assessore provinciale al turismo, Francesca Brianza – nasce per volontà della Regione Lombardia proprio per creare un momento di incontro aldilà della fiera vera e propria. Oltre a Varese partecipano a questa iniziativa anche Monza e Sondrio, un’opportunità interessante per promuovere attivamente le nostre bellezze».

In fiera invece si punterà sulle carte che fin dall’inizio l’Agenzia ha voluto sfruttare: l’attenzione all’ambiente, lo sport, le tradizioni e anche l’economia: «L’angolo dedicato al turismo nel Varesotto sarà più grande rispetto allo scorso anno e sempre all’interno dello stand della Regione Lombardia – ha illustrato la direttrice dell’organizzazione, Paola Della Chiesa -. Ci saranno come sempre i gadget, tutti eco compatibili nell’ottica green che ci caratterizza e alcuni riferimenti alle eccellenze del territorio: dei remi per ricordare che Varese ospiterà gli europei di canottaggio nel 2012 e il mondiale master nel 2013, una moto MvAgusta per rappresentare la nostra tradizione industriale e dei prodotti tipici come i "Brutti e Buoni" e i cioccolatini Lindt». Nello stand ad accogliere i visitatori ci saranno anche i ragazzi dell’Itpa Casula che avranno così l’occasione di provare direttamente un’esperienza di promozione del territorio. La Bit 2011 è anche il primo vero traguardo dell’Agenzia, come hanno sottolineato il presidente della provincia Dario Galli e il presidente della Camera di Commercio, Bruno Amoroso. Esattamente un anno fa l’organizzazione voluta dai due enti compiva il primo passo ufficiale. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Febbraio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.