“Aumento dell’Irpef, la bufala del Federalismo”

Provvedimento in discussione durante il prossimo consiglio comunale. Secondo il Gruppo Ulivo “chi pagava 50 euro annui ora dovrà sborsarne 150”

«La Lega e il Pdl impongono alla cittadinanza la triplicazione dell’addizionale IRPEF: chi pagava 50 euro annui ora dovrà sborsarne 150». La segnalazione è del Gruppo Ulivo di Tradate che ha diffuso un comunicato in vista del prossimo consiglio comunale, in programma il prossimo 31 marzo, dove, tra i punti all’ordine del giorno, vi è proprio l’approvazione di un provvedimento sull’addizionale comunale.
«Questi sono i primi effetti di quella bufala che va sotto il nome di Federalismo Fiscale votato dalla Lega a Roma – proseguono dal Gruppo Ulivo -. In sintesi la tassazione nazionale rimane inalterata mentre si da alle Regioni, ai Comuni e alle Province la possibilità di incrementare la tassazione locale. Questo provvedimento è per gran parte orientato al mantenimento in vita di tutte le caste fameliche che ormai affollano le aule parlamentari, le aule consiliari e i consigli di amministrazione di migliaia di società pubbliche, gravando esclusivamente sulla tassazione generalizzata. A Tradate, per esempio, queste nuove tasse sono indirizzate nell’accanimento terapeutico per il mantenimento in vita della Seprio Patrimonio Servizi, società a nostro avviso inutile, costosa e finanziariamente decotta».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Marzo 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.