Una ciclabile e una vasca contro le esondazioni del Bozzente

Avrà l’aspetto di una pista ciclabile, con laghetto annesso e postazioni per fare birdwatching. Ma il “pezzo" principale dei nuovi lavori sarà la “vasca volano” per raccogliere le acque in eccesso del corso d'acqua

Attilio Savi davanti Avrà l’aspetto di una pista ciclabile, con laghetto annesso e postazioni per fare birdwatching, proprio accanto alla “greenway” della Pedemontana.  Ma la parte più importante dei lavori che avranno inizio nel prossimo mese di gennaio tra Cislago e Mozzate è invece quella che i cittadini forse nemmeno noteranno, ma che li metterà tutti in sicurezza, grazie a un investimento importante sostenuto da Regione Lombardia, Provincia di Varese e comuni interessati.

Si tratta di un complesso di lavori idraulici il cui “pezzo" principale sarà la “vasca volano” che sarà realizzata dalla società Bozzente Srl, per raccogliere le acque provenienti dalle fognature di Mozzate, Carbonate e Locate Varesino. Ma ci saranno anche lavori di riduzione della portata del torrente Bozzente (mediante laminazione) in modo da diminuire il rischio idraulico soprattutto nel tratto a monte del Ponte di Via Cornaggia Medici (nel comune di Mozzate), che ha sempre provocato esondazioni di varie entità in occasione di eventi di piena, purtroppo sempre più frequenti negli ultimi anni. E, infine, dei lavori di “fitodepurazione”, cioè di parziale depurazione delle acque attraverso particolari tipi di rimboschimento.

il Bozzente che esondaIl risultato totale si otterrà all’interno di una vera e propria area verde, fruibile dai cittadini della zona: il progetto infatti promette un “miglioramento della qualità paesaggistico-ambientale del bacino fluviale, valorizzando il riconoscimento all’interno dei sistemi locali, mediante l’integrazione dei percorsi pedonali in progetto con i percorsi pedonali urbani e con quelli delle aree naturalistiche limitrofe e la realizzazione di ecosistemi locali con funzioni integrate di auto depurazione e sviluppo della biodiversità il mantenimento delle aree boschive per impedire il degrado delle sponde e il miglioramento delle condizioni vegetazionali nell’area di pertinenza del corso d’acqua”.

Per arrivare al risultato dal punto di vista idraulico, la società Bozzente s.r.l. ha affidato allo studio dell’ingegner Attilio Savi (nella foto in alto, accanto al progetto la progettazione della vasca volano in sponda destra: il costo complessivo dell’intervento è stato stimato in 5 milioni e 500.000 euro ed è finanziato dalla Regione Lombardia per 3 milioni e mezzo di euro e dalla Società Bozzente s.r.l. per il restante. I lavori per la realizzazione della vasca, che avrà un volume di 67mila metri cubi e la superficie di 330 ettari, inizieranno il prossimo mese di gennaio e dureranno circa 550 giorni.

«Si tratta di un progetto teoricamente e tecnicamente perfetto – ha commentato il presidente società Bozzente, Franco Accordino – Perchè riesce in un solo colpo a dare un’importante valenza ambientale e di sicurezza al torrente. E’ stato un lavoro lungo e difficile, ma con questa vasca volano pensiamo che ora la zona possa stare al sicuro con ogni tipo di precipitazione».

«Un importante opera per contenere i rischi di allagamento, e offrire maggiore sicurezza ai cittadini» ha commentato invece l’assessore provinciale all’ambiente Luca Marsico.  Soldi spesi bene, anche se tanti, perchè evitano i rischi sempre più probabili di esondazioni: «L’intervento sulla Vasca tra Cislago e Mozzate costerà 5,5 milioni di euro – spiega l’architetto Clerici, della direzione generale reti della regione Lombardia – La laminazione, tra Uboldo e Origgio, circa 2 milioni di euro, mentre un altro intervento analogo è previsto all’altezza di Nerviano, nell’alto milanese, per un ammontare di circa 10 milioni di euro». Somme importanti: ma visto quello che è successo nelle altre regioni d’Italia, non è proprio il caso di risparmiare.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Novembre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.