Auto medica si scontra con un camion e si ribalta

L'incidente è avvenuto poco prima delle 10 del mattino di lunedì: l'auto del 118 stava raggiungendo una persona colpita da infarto. Feriti autista e infermiere, il medico sotto shock

Un’auto medica del 118 è rimasta coinvolta in un incidente stradale con ribaltamento, a Cerro Maggiore: due dei tre occupanti sono rimasti feriti (foto di archivio, episodio analogo accaduto a Cernusco sul Naviglio). Mancavano una decina di minuti alle 10 del mattino, il veicolo di soccorso stava raggiungendo una persona che aveva un infarto: mentre si trovava all’interno di una rotonda sulla via San Clemente l’auto è stata speronata da un camion.
Dopo l’impatto, l’auto si è ribaltata sul fianco sinistro e la scocca si è deformata nell’urto. Sul posto sono intervenute un’altra ambulanza e un’altra auto medica, oltre ai vigili del fuoco chiamati per aprire le portiere deformate dall’urto. L’autista dell’auto medica ha riportato varie contusioni, l’infermiere una ferita lacero-contusa alla testa: sono stati medicati all’ospedale di Legnano. Sotto shock anche il terzo occupante dell’auto del 118, il medico: nel pomeriggio è però tornato già al lavoro.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.