A lezione di greco moderno al liceo dei Tigli

Corso gratuito per studenti e docenti di greco moderno che permetterà di accedere all'esame di I livello

I Greci di oggi devono fare costantemente i conti con la memoria di un passato troppo ingombrante.Tra le vittime più illustri non può non esserci,anzitutto, la lingua : unica lingua che deriva dal greco antico, il greco moderno, anche se parlato da circa 12-13 milioni di persone, anche se, dal 1981, è diventata una delle lingue ufficiali della Comunità Europea, sembra destinato ad un’esistenza decisamente umbratile..
 
Ma chi studia il passato sa che il mezzo più potente per mantenerlo giovane è seguire la sua evoluzione e scovarlo grazie alle orme che lascia nelle forme contemporanee : questa convinzione ha guidato i Licei di Gallarate nella scelta di offrire un corso di neogreco a Studenti e Docenti, sia interni che esterni, guidato dalla dott.ssa Koliadimu, membro dell’Istituto Ellenico centrale, con sede a Bruxelles.

Il corso – gratuito – si avvarrà di lezioni settimanali (due ore, ogni venerdì, da gennaio a maggio 2013 ) e di sussidi on line; al termine, sarà possibile accedere all’esame di I livello, previsto per giugno, a Milano.
Nelle intenzioni dei promotori, il corso potrà diventare l’occasione per costruire scambi culturali, anche attraverso soggiorni e stage di studio.
 
E visto che incontrare gli altri aiuta a trovare anche se stessi, un piccolo indovinello :
Mia mera, àsce purrì, èna gadàro evòscinne xarapimèno, xòrto xlorò sce èna mmàli mèsa sta vunà. Ecì kondà ixe ena rrìaci pu trèxonda èsteddhe mia mùsika glicì me to lìgo nerò frisko ce catharò :
sapete che lingua è e dove è parlata? E’ il dialetto greco-calabro o greco di Calabria ( griko ) o Κατωιταλιώτικα, ("Italiano meridionale"), idioma parlato in provincia di Reggio, in Calabria : è formalmente una lingua minoritaria appartenente alla minoranza linguistica greca d’Italia insieme alla Grecìa Salentina!
 
Γνῶθι σεαυτόν..appunto!
N.B. Traduzione : L’asino e il lupo
 
Un mattino un asino pascolava beato in un prato d’erba tenera su un piano tra due montagne. Nelle vicinanze scorrevaun ruscello, producendo un allegro mormorio con la sua acqua fresca e limpida..
 
To gadaro ce o liko

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.