La Cimberio senza Ere va all’assalto a Pesaro

La Scavolini è ultima ma ha fatto tre acquisti in tre settimane: l'ultimo è l'ex Stipcevic. Per Varese è la prima partita senza il capitano: Vitucci vuole "giocatori camaleontici" per conquistare lo "scudetto d'inverno"

C’è anche Rok Stipcevic (foto a lato) nella rinnovata Scavolini che nel tardo pomeriggio (18,15) dell’Epifania proverà a sorprendere la Serie A e a battere la Cimberio capolista. I marchigiani, solitari all’ultimo posto in classifica, hanno infatti appena ingaggiato l’ex playmaker di Varese che ha già affrontato (perdendo) la squadra di Vitucci lo scorso 23 dicembre con la maglia di Milano che, con l’ingaggio di Marquis Green, si è ora liberata del croato.
Stipcevic è il terzo innesto in tre settimane per Pesaro, dove Walter Scavolini è stato convinto (o costretto) a mettere mano una volta di più al portafoglio per rinforzare una squadra reduce da una serie infinita di sconfitte. Quella che ora è in mano a un coach esperto come Zare Markovski è dunque una formazione che ha cambiato volto e che va alla ricerca di una vittoria fondamentale per riagganciare qualche altra pericolante. A voler essere onesti, sulla carta non ci sarebbe comunque partita se però Varese fosse al completo: l’assenza però di un uomo chiave come Ebi Ere riapre i giochi perché il capitano – 32,7 minuti di impiego a partita con 16,2 punti e 6,8 rimbalzi – rappresenta una delle voci più ricche del fatturato della Cimberio. E la perdurante assenza di Bruno Cerella, forse il giocatore più vicino a Ere per caratteristiche tecnico-tattiche, lascia scoperto il ruolo di ala piccola per questa partita e almeno per la successiva (in casa, con Venezia).

«Che squadra saremo senza Ere… lo scopriremo solo vivendo – scherza coach Vitucci nel classico appuntamento con la stampa del venerdì sera. – Però mi incuriosisce come reagirà la squadra a una situazione che deve diventare anche un’occasione per aumentare le nostre risorse. In momenti estremamente stabili come questo, la ricerca forzata di nuove soluzioni tattiche può darci qualcosa in più e lo dico anche per me, che sono chiamato a lavorare per trovarle. I minuti si distribuiranno tra i giocatori che ci sono: Rush (foto a lato) giocherà da ala ma vedremo anche quintetti con tre piccoli o con tre lunghi anche se non ancora deciso quale sarà l’assetto principale. Anche Polonara può giocare da “3”, lo ha fatto in precampionato per necessità ma finora l’esperimento non è serivito in partite ufficiali. Comunque mi piace che i miei giocatori siano un po’ camaleonti, sappiano cioè adattarsi ai bisogni della squadra: a Pesaro potranno provarci». Lo staff tecnico biancorosso ha comunque lavorato in settimana per trovare nuovi meccanismi per sopperire all’assenza di Ere e per arginare Barbour e Mack, due dei tre migliori realizzatori della Scavolini.

«Abbiamo affrontato Pesaro in un’amichevole estiva ma da allora è cambiato tutto, dall’allenatore a molti giocatori – spiega ancora Vitucci – Ora hanno aggiunto anche Stipcevic e ciò significa che la Scavolini non ha alcuna intenzione di mollare e anzi farà il possibile per ristrutturarsi e trovare la salvezza. Avendo cambiato molto non hanno una fisionomia precisa e quindi varieranno spesso il quintetto, ma anche su questo abbiamo lavorato in settimana. Dovremo però mantenere il controllo sui ritmi della partita il più possibile».
Oltre a Stipcevic, di cui a Varese sono noti pregi e difetti, i nuovi arrivi sono l’altro play Torey Thomas e la guardia Tarence Kinsey che vanno ad aggiungersi ai già citati Barbour e Mack e a un telaio italiano più che discreto. Cavaliero parte in quintetto così come il pivot Crosariol (interessante il confronto tra la sua prestanza fisica e il mix di tecnica e atletismo di Dunston) mentre capitan Flamini è pronto a dare il suo contributo soprattutto in difesa. «Come Cremona, Pesaro è squadra che vale più della classifica che ha – prosegue Vitucci – però si trova in un momento simile a quello di Milano quando abbiamo giocato al Forum, ovvero in un periodo di transizione e di pressione. Proveremo quindi a fare tesoro dell’esperienza accumulata contro l’EA7 per portare a casa un’altra vittoria».

A margine della conferenza stampa l’allenatore biancorosso ha parlato anche dell’episodio di razzismo accaduto a Busto, in occasione di Pro Patria – Milan. «Ritengo che ogni tanto ci voglia un gesto forte come quello di Boateng e credo anche che servirà a qualcosa. Sono episodi fuori dal tempo: noi che viviamo nello sport facciamo fatica a capire come possano ancora accadere queste cose. E forse un gesto di un club e di un giocatore importante può servire a far migliorare le cose».

Quella dell’Epifania è la penultima giornata del girone di andata e in caso di vittoria potrebbe regalare alla Cimberio il platonico titolo di campione d’inverno. Alle spalle dei biancorossi c’è ancora Sassari, impegnata a Caserta (pronostico favorevole ai sardi) mentre Siena è scivolata a -4 ma si è rifatta in Eurolega con una grande vittoria esterna sul Fererbahce di Pianigiani (41 punti di Bobby Brown). La Montepaschi giocherà lunedì in casa con Montegranaro in un match dal pronostico scontato. La gara più interessante è quindi il derby lombardo tra EA7 Milano e Chebolletta Cantù: si gioca alle 20 al Forum con diretta televisiva, senza però i tifosi brianzoli per (contestata) decisione della Questura.

Scavolini Banca Marche Pesaro – Cimberio Varese

Pesaro: 4 Traini, 5 Cavaliero, 6 Stipcevic, 7 Kinsey, 8 Barbour, 9 Thomas, 11 Crosariol, 13 Tortù, 14 Flamini, 15 Mack, 17 Bryan, 19 Amici. All. Markovski.
Varese: 5 Sakota, 6 Banks, 7 Rush, 8 Talts, 9 De Nicolao, 10 Green, 13 Ambrosini, 14 Balanzoni, 16 Bertoglio, 33 Polonara, 42 Dunston. All. Vitucci.
Arbitri: Mattioli, Giansanti, Bettini.

Serie AProgramma e classifica

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.