Una giornata in libreria per ricordare la Shoah

Domenica 27 gennaio, apertura straordinaria della biblioteca e della sala studio dove verrà proposta una piccola selezione di libri sull'Olocausto

Il 27 gennaio 1945 veniva liberato e smantellato uno dei più brutali e tristemente famosi campi di concentramento nazisti: quello di Auschwitz. A partire dal 2000, quel giorno è stato scelto per istituire la Giornata della memoria, una celebrazione che serve a non dimenticare quello che è stato, affiché non possa accadere mai più.
 
Anche il comune di Luvinate intende, nel suo piccolo, fare la sua parte, riproponendo per il secondo anno consecutivo l’iniziativa “La Shoah ci racconta”. 
 
Domenica 27 gennaio, dalle ore 15 alle ore 18, la biblioteca e la sala studio “Cantiere dei giovani” osserveranno un’apertura straordinaria. All’interno della biblioteca, inoltre, sarà allestita una piccola sezione di libri –non solo di storia, ma anche di narrativa- che trattano il tema dell’Olocausto.
 
“Tutto questo perché siamo convinti che il modo migliore per ricordare la Shoah e rispondere all’orrore nazista sia lo studio, la lettura, la riflessione. Una biblioteca e una sala studio –ancor più se dedicata ai giovani- servono proprio per questo”, sottolinea l’Assessore alla Cultura Nicolò Conti. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.