Gli spazzacamini si radunano in Val Vigezzo

Appuntamento dal 30 agosto al 2 settembre con il Raduno internazionale dello spazzacamino. Tributo alle generazioni di emigranti specializzate in questo antico mestiere

Ritorna dal 30 agosto al 2 settembre il Raduno Internazionale dello Spazzacamino. Organizzato dall’Associazione Nazionale Spazzacamini con la collaborazione del Comune di Santa Maria Maggiore e della Pro Loco di Santa Maria Maggiore, Crana e Buttogno, questa grandiosa manifestazione è il giusto tributo alla Valle Vigezzo, culla di questo antico mestiere.

Dal IV secolo in avanti, generazioni di emigranti spazzacamini vennero a formarsi sui sentieri che portavano verso Francia, Germania, Austria ed Olanda, tanto che nella cartine geografiche delle Alpi nel 1548 la Valle Vigezzo venne denominata come “valle degli spazzacamini".

Ai grandi sacrifici degli emigranti seguì, nel 1800 lo sfruttamento dei bambini, che proseguì fino al 1930. Oltre ottocento spazzacamini, dagli Appennini alle Alpi, da Svizzera, Germania, Austria, Francia, Belgio, Olanda, Danimarca, Svezia, Norvegia, Finlandia, Lituania, Lettonia, Estonia, Romania, Inghilterra, Scozia, USA, Giappone e , per la prima volta anche dall’Ungheria e dalla Spagna, saranno graditi ospiti in Valle Vigezzo per quattro giorni.

Anfus raccoglie la tradizione di questo antico ma più che mai attuale mestiere e guida i “moderni” Spazzacamini: tecnici professionisti che con l’ausilio di attrezzature e seguendo i programmi formativi della Scuola FUSPA, contribuiscono con il loro operato alla sicurezza degli impianti, alla riduzione dell’inquinamento atmosferico. Gli spazzacamini si ritroveranno nel Parco di Villa Antonia, davanti al Museo dello Spazzacamino, venerdì 30 agosto, dove verrà dato il benvenuto a tutti gli ospiti con un concerto dei Giovani Musicisti Ossolani dalle 17 alle 19. La serata sarà allietata dallo spettacolo pirotecnico offerto dai Commercianti di Santa Maria Maggiore.

Sabato 31 agosto gli Spazzacamini saranno a Malesco. In mattinata il ritrovo è al Monumento allo Spazzacamino, dedicato a Faustino Cappini, per ricordare tutti i piccoli spazzacamini che hanno dovuto sacrificare la propria infanzia per svolgere questo duro mestiere. Seguirà una giornata ricca di eventi, a spasso per il Paese tra musica e punti di ristoro, organizzata dal Comune e dalla Pro Loco di Malesco Finero Zornasco. Alle ore 18,00 la Santa Messa, celebrata nella Chiesa Parrocchiale.

La giornata terminerà a Santa Maria Maggiore nel Parco di Villa Antonia tra musiche, balli e degustazione di prodotti tipici. Domenica 1°settembre a Santa Maria Maggiore si terrà l’evento clou dell’intera manifestazione: la tradizionale sfilata degli “uomini neri” con i loro attrezzi da lavoro, accompagnata dal Gruppo Folkloristico Valle Vigezzo e dalle note di Bande musicali. Il corteo sarà aperto dall’esibizione degli Sbandieratori di San Damiano d’Asti. Le varie Delegazioni, passando da Piazza Risorgimento, effettueranno un giro lungo le vie del paese e termineranno la sfilata in Piazza Gennari. Al termine della sfilata avrà luogo la rievocazione storica della pulitura dei camini, sui tetti di Piazza Gennari e Piazza Risorgimento, con l’utilizzo degli attrezzi che lo spazzacamino usava nei tempi passati: la raspa, il riccio, la squareta, il brischetin e il sach, sacco per riporvi la fuliggine.

Nel pomeriggio teatro dei festeggiamenti sarà ancora una volta il Parco di Villa Antonia, in Santa Maria Maggiore, sede del Museo. Qui avranno luogo le premiazioni, seguite da interviste, testimonianze varie e musica.

Lunedì 2 settembre avrà luogo la classica gita alla scoperta del Piemonte. Quest’anno la meta saranno le Isole Borromee, in particolare l’Isola Bella ancora sconosciuta ai nostri Spazzacamini. Nel pomeriggio gli spazzacamini raggiungeranno Stresa; da qui partiranno col battello alla volta dell’Isola Pescatori e successivamente dell’Isola Bella per la cena.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 agosto 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore