Addio Cesare, il ricordo di Rifondazione comunista

«Il partito, di cui è stato costruttore e sostegno fino agli ultimi bagliori di energia, e tutte le compagne ed i compagni lo piangono commossi e si stringono attorno ai suoi cari ed ai suoi famigliari»

Il ricordo di Rifondazione comunista del professor Revelli scomparso sabato all’età di 91 anni

È da poco giunta la notizia della scomparsa del Professor Revelli, del Preside Revelli, del compagno Cesare. La Federazione Provinciale del Partito della Rifondazione Comunista, di cui è stato costruttore e sostegno fino agli ultimi bagliori di energia, e tutte le compagne ed i compagni lo piangono commossi e si stringono attorno ai suoi cari ed ai suoi famigliari. Chi ha avuto il piacere di incrociarne il cammino e di conoscerlo si porta in dote il ricordo vivo di un’intelligenza affilata come un rasoio, mai scontata, sempre attenta a forgiare nuove lenti per decifrare e capire la realtà. “Togliere le brache” alla società, svelarne la vera natura per realizzare la finalità etica di una società migliore all’interno del movimento storico concreto era una delle sue più pressanti attenzioni. Un insegnamento spietato e lontanissimo dall’ipocrisia che era anche capace di dotarsi di una profonda ironia, della condivisione, della costruzione di un discorso comune.
Cesare ci mancherà moltissimo e, con la sua scomparsa, si avverte sempre di più e con infinita tristezza l’assottigliarsi della schiera di donne e uomini del suo stampo. Ma quella lezione sopravviverà nei compagni che restano, nei suoi studenti e in chi ha condiviso, discusso, accompagnato il percorso della sua vita.

Ciao Cesare, ti sia lieve la terra.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Settembre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.