La diocesi di Milano studia Twitter e Facebook

Ci sarà anche Gianni Riotta tra i relatori nelle due giornate di studio che la diocesi organizza per sacerdoti e operatori della comunicazione ecclesiale

Se ogni parrocchia avesse un profilo Facebook e un account Twitter, la Chiesa oggi dialogherebbe con le persone in modo più efficace?
Parte da questa provocazione il seminario dal titolo “In 120 caratteri comunicare la Chiesa” che per due giorni vedrà riuniti a Seveso sacerdoti e operatori della comunicazione. L’incontro, promosso dall’Ufficio comunicazioni della Diocesi di Milano, è pensato per chi nelle parrocchie si occupa della comunicazione e vuole riflettere e imparare ad utilizzare consapevolmente i social media a servizio della comunità cristiana per sfruttarne al massimo le potenzialità.

Le due giornate di studio saranno guidate da professionisti ed esperti: Chiara Giaccardi, docente di antropologia dei media all’Università Cattolica Sacro Cuore; Gianni Riotta, editorialista de La Stampa e docente alla Princeton University; Daniele Bellasio, social media editor de Il Sole 24 Ore; Fabrizio Caligiuri, social media specialist.

Il seminario  si svolgerà al Centro pastorale di Seveso (Via San Carlo 2, Seveso) dalle 18 di venerdì 13 dicembre alle 18 di sabato 14 dicembre. Le iscrizioni sono aperte fino a giovedì alle 18, telefonando a 02.85.56.240 o inviando una mail a comunicazione@diocesi.milano.it. Il costo complessivo del corso è di 60 euro euro compreso il vitto e l’alloggio. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Dicembre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.