Oltre al curriculum, attenzione alla “Social reputation”

Al Salone dell'orientamento post diploma, Mirko Pagani, dell'Informagiovani i Somma, ha richiamato l'attenzione sui pericoli di un uso superficiale dei social media

 Quello che oggi appare come un luogo per scherzare e mettersi in mostra, domani potrà rivelarsi determinante per la carriera. 
All’interna della giornata di Orientamento organizzata dalla rete "Le Città del Lavoro" della provincia per i ragazzi diplomandi, Mirko Pagani, dell’Informagiovani di Somma Lombardo, ha richiamato l’attenzione sulla "digital reputation". « Considerata l’età dei partecipanti – ha raccontato Pagani – le nostre raccomandazioni si concentrano soprattutto su Facebook, la piazza virtuale dove i ragazzi amano descrivere se stessi. Attenzione, però, quella piazza potrà un giorno diventare nemica o alleata nella ricerca di un lavoro».

In un mondo globalizzato e digitale, far circolare le informazioni è più facile: « ma, così come è più semplice raggiungere le persone, è anche più facile reperire informazioni. Non si può più scegliere e veicolare le notizie che uno vuol far sapere, a meno che non si adottino adeguate misure di protezione»

Mirko Pagani mostra, così un video che riassume il concetto della "cura della privacy"


Attenzione alla privacy, dunque e alle impostazioni che la tutelano: « Facebook è molto attenta a non violare le norme degli stati, per cui si possono trovare tutte le protezioni possibili. È bene considerare dove vanno a finire le proprie foto, i commenti, le riflessioni, persino i "likes"».

Il discorso non va interpretato come il divieto di usare di social network, ma di utilizzarli consapevolmente: « Ogni proprio pensiero, purchè non leda la legge o la dignità e il senso del pudore, può essere epresso, ma senza dimenticare di controllare dove vanno a finire queste informazioni. Quindi tutelare la privacy e poi tenere sotto controllo la propria identità digitale attraverso i "google alerts" ».

Il rovescio della medaglia, invece, è che per i ragazzi è più semplice mettersi in mostra, partecipare alle operazioni di "recruitment" delle aziende attraverso internet, far circolare il passa parola: « Facebook è una vetrina molto efficace, basta prestarci attenzione: badare più alla qualità che alla quantità delle informazioni messe, partecipare ai contest delle aziende e coinvolgere più amici possibili per reperire informazioni determinanti».

Non basta un buon curriculum, quindi, occorre anche un’adeguata "Social reputation". 

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Marzo 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.