Rapinatore ucciso, carabiniere indagato per eccesso colposo di legittima difesa

La Procura ha definito l'ipotesi di reato a carico del militare che ha sparato a William Trunfio al termine dell'inseguimento in via Pietro Micca nel quale è rimasto investito il collega in pattuglia con lui

sparatoria gallarate 6 ottobre 2015

Il sostituto procuratore Rosaria Stagnaro ha iscritto nel registro degli indagati, per il reato di eccesso colposo di uso legittimo delle armi,  il carabiniere che ha sparato a William Trunfio, al termine di una folle notte (tra lunedì e martedì) a bordo di un’auto rubata, conclusasi con l’investimento del collega e la morte del rapinatore, colpito al collo da un solo proiettile, in via Pietro Micca  a Gallarate.

Galleria fotografica

sparatoria gallarate 6 ottobre 2015 4 di 11

La decisione del magistrato bustocco è da considerarsi un atto dovuto per l’esecuzione di accertamenti irripetibili. Per il militare, infatti, si tratta dell’ipotesi di reato più morbida tra quelle inizialmente valutate e che arrivavano fino all’omicidio volontario.

In pratica se il militare ritiene per errore che esistano circostanze di esclusione della pena, queste sono sempre valutate a favore di lui. Tuttavia, se si tratta di errore determinato da colpa, la punibilità non è esclusa, quando il fatto è preveduto dalla legge come delitto colposo, in questo caso si tratterebbe di omicidio colposo.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Ottobre 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

sparatoria gallarate 6 ottobre 2015 4 di 11

Video

Rapinatore ucciso, carabiniere indagato per eccesso colposo di legittima difesa 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.